Immobili
Veicoli

HCAPAmbrì muto e dominato a Bienne

09.01.22 - 17:55
Nonostante un buon Ciaccio, i biancoblù sono stati nuovamente sconfitti nella loro seconda trasferta del week-end (4-0)
keystone-sda.ch (PETER SCHNEIDER)
Ambrì muto e dominato a Bienne
Nonostante un buon Ciaccio, i biancoblù sono stati nuovamente sconfitti nella loro seconda trasferta del week-end (4-0)
Nell'altra gara del pomeroggio lo Zurigo ha sconfitto 4-3 il Berna.

BIENNE - Dopo la frustrante sconfitta in rimonta a Ginevra di venerdì (4-3), la squadra di Cereda è tornata sul ghiaccio domenica pomeriggio a Bienne. Una pista stregata per l’Ambrì, che non ha vinto in campionato alla Tissot Arena dal primo di novembre 2019. E anche questa volta, la trasferta in casa dei Seelander non ha sorriso ai leventinesi, seccamente battuti 4-0 dai quinti in classifica.

Quanto fatto vedere dall’Ambrì durante i primi venti minuti è stato praticamente l’esatto opposto di due giorni prima a Ginevra. I leventinesi sono stati dominati dal Bienne, e non si sono mai resi pericolosi. I Seelander hanno invece cercato la rete sin dall’inizio con Künzle (1’) e Kessler (2’); hanno continuato a premere con Sallinen (9’) e Schneeberger (11’) e sono meritatamente andati in vantaggio a meno di tre minuti dall’intervallo grazie ad un gol sotto porta di Hügli (17’46’’, 1- 0). Ciaccio, che ha tenuto la squadra di Cereda a galla nel primo periodo con i suoi interventi, è stato pure decisivo a pochi secondi dalla sirena su Froideveaux.

Dopo questa prima frazione da dimenticare, i sopracenerini sono stati di nuovo salvati dal loro estremo difensore, che ha impedito la doppietta ad Hügli (23’). Questa ennesima occasione ha però svegliato l’Ambrì, che ha finalmente iniziato a fare lavorare il portiere Van Pottelberghe. Sia Fora che McMillan sono stati
insidiosi davanti alla gabbia dei padroni di casa, mentre Hietanen ha colpito una clamorosa traversa a cinque minuti dalla pausa. In parallelo al risveglio offensivo dei suoi, Ciaccio ha continuato a compiere gli straordinari, ad esempio su Yakovenko e Hofer (31’), o sul backhand di Cunti (38’).

Il TopScorer biennese Rajala non ha però voluto sapere nulla dello stato di grazia di Ciaccio, e ha raddoppiato il vantaggio dei suoi con una cannonata dopo soli otto secondi nel periodo conclusivo (40’08’’, 2-0). Da allora gli ospiti non hanno più dato l’impressione di poter tornare in partita. Il Bienne ha infatti dilagato, trovando le reti numero tre e quattro grazie ad una doppietta di Künzle. Una sconfitta logica per l’Ambrì, che ha mostrato i suoi limiti, soprattutto offensivamente.

Martedì i biancoblu torneranno a giocare alla Gottardo Arena contro lo Zugo. I Tori sono secondi e hanno vinto tre delle quattro sfide contro i leventinesi in campionato. L’Ambrì dovrà fare molto di più se vuole continuare a sperare nel decimo posto.

BIENNE - AMBRÌ 4-0 (1-0; 0-0; 3-0)
Reti: 17’46” Hügli (Rajala) 1-0; 40’08” Rajala (Rathgeb, Haas) 2-0; 53’34’’ Künzle (Brunner, Cunti); 56’38’’ Künzle (Cunti, Yakovenko) 4-0.
AMBRÌ: Ciaccio; Isacco Dotti, Fora; Burren, Hietanen; Zaccheo Dotti, Fohrler; Pezzullo, Fischer; Zwerger, Regin, Pestoni; Kneubuehler, Heim, Bürgler; McMillan, Grassi, D’Agostini; Bianchi, Kostner, Trisconi.
Penalità: Bienne 0x2’; Ambrì 2x2'.
Note: Tissot Arena, 5’149 spettatori. Arbitri: Stricker, Hürlimann; Stalder, Huguet.

COMMENTI
 
sergejville 8 mesi fa su tio
Questo è il titolo che rispecchia la partita. Giusto. Chapeau a Tio. Invece il CdT con Luca Faranda (tifoso hcap) ad intitolare: "il 2-0 ci ha fatto male".... non merita commenti. Quando il Lugano perdeva partite di fila (senza 5-6 titolari ad ogni incontro!) il CdT: "il Lugano non sa più segnare né vincere".
DonPedro 8 mesi fa su tio
commento patetico (come sempre)
sergejville 8 mesi fa su tio
Non era un commento bensì esposizione di fatti, oltre al complimento a Tio. Fatti: 1) il titolo del CdT ad opera di un tifoso hcap (altro fatto), basato su una frase del post partita (un po' riduttivo, no?). Come se l'incontro si riassumesse in quel 2-0 2) altro titolo del CdT (di novembre) a sentenziare un Lugano rabberciato (e quindi con parecchie attenuanti) a descrivere una sconfitta. Tutto lì. Poi ognuno faccia i ragionamenti che vuole (lo sport è opinabile) ma i fatti (esposti) son... fatti.
Evry 8 mesi fa su tio
Secondo le affermazioni del Coach polvere bagnata do un mese di duro lavoro di preparazione ... si continua a far cilecca, auguri ma...
F/A-19 8 mesi fa su tio
50 milioni di pista e squadra da fondo classifica come sempre, poi col virus che girerà ancora per anni a far quadrare i conti sarà dura. Vedo bene anche il debitone che la città di Lugano sta per mettere in campo ( 10 volte maggiore tanto per non essere da meno ), con un FCL da 2500 spettatori a partita sempre che riesca a mantenere l’alta classifica. Beh, auguri a tutti ricordandovi che i debiti vanno rimborsati prima o poi. Poi cominceranno i problemi.....
Evry 8 mesi fa su tio
Il paragone del HCAP con l'FCL non ci sta per niente, e dimostra tanta confussione. Lo statio nuovo a Lugano NON ospita il solo FCL ma innumerevoli Sport !! in merito ai 50 milioni dalla Play Out Arena aspettiamo ancora (a lungo) il consuntivo dell'opera e poi di sicuro per i sorpassi saranno tutti i contribuenti del nostro canto a sborsare!!! auguri per delle riflessini più ponderate. Buon Anno
cle72 8 mesi fa su tio
Ah perché la tua riflessione è ponderata? I contribuenti non danno nulla all Ambri tanto meno te. Inutile spiegarti per l'ennesima volta la situazione. Non capisci o peggio non vuoi capire.
sergejville 8 mesi fa su tio
Fino a prova contraria 17 milioni di provenienza Canton Ticino (a fondo perso) per la Valascia SA, secondo te non sono destinati -in sintesi- alla squadra che gioca in quella pista? Non ci sembra che la pista sia di proprietà ed utilizzo pubblico.
Brontolo pensionato 8 mesi fa su tio
Forse è giunto il momento di qualche cambiamento. Troppe cose date per scontate e uomini insostituibili che necessitano nuovi stimoli?
Evry 8 mesi fa su tio
certo, il primo è il Coach con polvere bagnata.... a Biasca ci sarebbe il posto giusto per lui. auguri
angie2020 8 mesi fa su tio
ceredov piangerà ancora?? la vedrà la colomba di Pasqua??
Evry 8 mesi fa su tio
La colomba di pasqua sarà servita alla (nostra) Play Out Arena di Ambri
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT