Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (Alessandro Crinari)
+4
HCAP
20.11.2021 - 22:120
Aggiornamento : 21.11.2021 - 10:09

Sgambetto all’Ambrì, il Ginevra respira

Festa Ginevra alla Gottardo Arena, l’Ambrì mastica amaro

Già battuto venerdì nel derby, l’Ambrì è caduto anche sabato contro il Ginevra.

AMBRÌ - Un buon Ambrì, volitivo anche se non concreto, si è arreso 2-3 davanti al Ginevra nel sabato di campionato.

Il derby da vendicare e un weekend da ingrassare: in casa contro le Aquile i biancoblù non si potevano permettere passi falsi. Per spegnere i mugugni e “ottenere” una settimana di lavoro sereno servivano una prestazione convincente e, soprattutto, un risultato positivo. Il secondo non è arrivato.

L’Ambrì non è stato scintillante, è vero; con le sue armi, con il suo gioco, è in ogni caso riuscito a lungo a mettere in difficoltà un rivale rognoso e non certo allo sbando. Che di voglia e anche qualità nella truppa di Jan Cadieux ce ne sia lo si è visto soprattutto nella prima metà di gara. In tutto il primo tempo e per buona parte del secondo, anche frenati dalle penalità, i padroni di casa sono infatti raramente stati in grado di “offendere”. Hanno graffiato e sgomitato, ci hanno provato, ma non sono riusciti a spaventare Zurkirchen. Sono invece finiti in svantaggio, puniti al 23’42” da Tömmernes. A quel punto hanno tuttavia avuto il merito di non mollare e, anzi, di aumentare l’intensità del loro gioco. In un match a tratti poco lineare, il Ginevra ha inizialmente risposto colpo su colpo, facendosi però via via sopraffare dalla carica biancoblù. Carica che ha generato i meritati punti di Pestoni (29’26”) e McMillan (35’13”).

L’Ambrì ha cominciato il terzo tempo badando - ovviamente - più alla sostanza che alla forma. Ha limitato le scorribande offensive, certo, ma ha anche serrato le fila davanti alla propria gabbia, concedendo pochi spazi e ancor meno occasioni alle Aquile. Il giochino gli è tranquillamente riuscito per 10’ fino a quando, in inferiorità numerica, ha però incassato il doloroso punto di Filppula (50’23”). Ridestatisi dopo il colpo, i biancoblù non si sono persi d'animo e, mostrando carattere, sono tornati nuovamente a premere. Lo sforzo ha prodotto una grande occasione per McMillan e… la beffa. Graziati dal canadese, gli ospiti hanno infatti reagito trovando immediatamente il vantaggio con Pouliot (55’23”). Negli ultimissimi minuti Cereda ha provato il tutto per tutto richiamando Ciaccio; non è bastato: la sirena ha infatti sancito la dolorosa beffa.

AMBRÌ-GINEVRA 2-3 (0-0, 2-1, 0-2)
Reti: 23’42” Tömmernes (Vatanen) 0-1; 29’26” Pestoni 1-1; 35’13” McMillan 2-1; 50’23” Filppula (Tömmernes) 2-2; 55’23” Pouliot 2-3.
AMBRÌ: Ciaccio; Dotti I., Dotti Z., Burren, Hietanen, Fischer, Fohrler, Hächler; Zwerger, Regin, Kozun; Kneubuehler, Heim, Bürgler; McMillan, Grassi, Pestoni; Bianchi, Kostner, Trisconi; Incir.
Penalità: Ambrì 8x2’; Ginevra 5x2’.
Note: Gottardo Arena, 6’616 spettatori. Arbitri: Lemelin, Staudenmann, Progin, Duarte.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-24 14:25:35 | 91.208.130.87