Keystone/foto d'archivio
+ 3
NATIONAL LEAGUE - HCAP
14.03.2019 - 09:330
Aggiornamento 15:15

Muro Hiller: «Ambrì pericoloso, siamo preparati a un'altra battaglia»

Il portiere del Bienne, in grande evidenza martedì alla Valascia, lancia gara-3: «Mi sento bene, voglio continuare così. Ad Ambrì la squadra ha dimostrato carattere»

BIENNE - Sicuro, affidabile e a tratti insuperabile: Jonas Hiller, vera sicurezza a difesa della porta dei Seelanders, è stato tra i primattori nei primi due round dei quarti dei playoff contro l’Ambrì (94.8% di parate). Se alla Tissot Arena aveva avuto vita un po’ troppo facile, in gara-2 alla Valascia il 37enne - ex NHL e 3 volte campione svizzero col Davos - è salito in cattedra e ha sfoderato anche alcuni “big save” per fermare i biancoblù, piegati 3-2 in rimonta e sotto 2-0 nella serie.

«Non abbiamo giocato la nostra miglior partita, ma abbiamo trovato lo stesso il modo per arrivare alla vittoria: il colpo esterno in gara-2 è sicuramente importante», spiega i nostri microfoni Jonas Hiller. «Dopo la rete di Kubalik eravamo dietro, ma siamo riusciti ad aumentare nuovamente il nostro livello. Vincere in rimonta con un gol a pochi minuti dalla fine può essere importante anche per il mentale: si è dimostrato una volta di più il carattere di questa squadra».

Guarda tutte le 9 immagini

Hiller, con le sue parate e i pochissimi rebound concessi, sta dando grande sicurezza ai suoi. «Mi sento bene, ho molta fiducia e spero di continuare in questa direzione, su questi livelli. Ad Ambrì, nel secondo tempo, loro hanno spinto molto e la partita poteva prendere un’altra direzione: siamo stati anche un po’ fortunati che sia finito sull’1-1».

In gara-2 l’Ambrì ci ha provato con cuore e grinta, ha tentato di incrinare le certezze del Bienne e ha trovato anche il modo per incidere, ma alla fine è stato sconfitto. Avanti 2-0 i bernesi si preparano al terzo atto in casa. «Non possiamo mollare di un centimetro o rilassarci, sappiamo che l’Ambrì ha un bel potenziale offensivo e sa essere molto pericoloso. Non è stata una sorpresa “trovarli” così agguerriti in gara-2, sappiamo che spingono tanto e giocano un hockey energico. Siamo molto contenti per la vittoria, ma anche il prossimo match sarà una battaglia».

Alla Tissot Arena il Bienne avrà una spinta in più. «Sarà un piccolo vantaggio tornare davanti ai nostri tifosi sul 2-0: evitare il viaggio in bus e godere del sostegno dei tanti fans. Dalla mezzanotte di martedì il nostro focus è già su gara-3. Dobbiamo tenere quanto di buono fatto alla Valascia e insistere su quel che vogliamo e dobbiamo ancora migliorare. dobbiamo rimanere sulla retta via», conclude il portiere Jonas Hiller.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-03-21 17:44:32 | 91.208.130.87