Danimarca
1
Australia
1
fine
(1-1)
Francia
Peru
17:00
 
Federer R. (SUI)
0
PAIRE B. (FRA)
0
1 set
(3-3)
Danimarca
MONDIALI
1 - 1
fine
1-1
Australia
1-1
1-0 ERIKSEN CHRISTIAN
7'
 
 
POULSEN YUSSUF
37'
 
 
 
 
38'
1-1 JEDINAK MILE
SISTO PIONE
84'
 
 
7' 1-0 ERIKSEN CHRISTIAN
37' POULSEN YUSSUF
JEDINAK MILE 1-1 38'
84' SISTO PIONE
Venue: Cosmos Arena, Samara.
Turf: Natural.
Capacity: 44,918.
This will be the 4th encounter between Denmark & Australia, their 1st at the World Cup.
None of their previous fixtures, have ended in a draw (2 wins for Denmark, 1 for Australia).
Australia have lost 7 of their 9 World Cup encounters against European opposition (W1, D1), their only win coming against Serbia in 2010 (2-1).
Only in their 1st ever appearance in 1986 Denmark won both their opening 2 matches in a World Cup.
Ultimo aggiornamento: 21.06.2018 16:04
Francia
MONDIALI
0 - 0
17:00
Peru
Ultimo aggiornamento: 21.06.2018 16:04
Federer R. (SUI)
0 - 0
1 set
3-3
PAIRE B. (FRA)
3-3
ATP-S
HALLE GERMANY
Winner plays Ebden.
Ultimo aggiornamento: 21.06.2018 16:04
TiPress
Risultati
08.06.2018
NHL
VEGAS Knights
 3 - 4 
fine
0-0
3-2
0-2
WAS Capitals
 
Classifiche
LNA
1
Ambrì
0
0
2
Ginevra
0
0
3
Davos
0
0
4
Losanna
0
0
5
Berna
0
0
6
Lakers
0
0
7
Langnau
0
0
8
Bienne
0
0
9
Zugo
0
0
10
Friborgo
0
0
11
Lugano
0
0
12
Zurigo
0
0
Ultimo aggiornamento:20.06.2018 10:36
LNB
1
Lakers
46
107
2
Langenthal
46
91
3
Olten
46
80
4
La Chaux de Fonds
46
80
5
Ajoie
46
79
6
Turgovia
46
78
7
Visp
46
73
8
Zugo Academy
46
59
9
GCK Lions
46
54
10
Winterthur
46
34
11
Ticino Rockets
46
24
Ultimo aggiornamento:19.02.2018 23:47
NHL
EASTERN ATLANTIC
1
TB Lightning
82
113
2
BOS Bruins
82
112
3
TOR Leafs
82
105
4
FLO Panthers
82
96
5
DET Wings
82
73
6
MON Canadiens
82
71
7
OTT Senators
82
67
8
BUF Sabres
82
62
EASTERN METROPOLITAN
1
WAS Capitals
82
105
2
PIT Penguins
82
100
3
PHI Flyers
82
98
4
COB Jackets
82
97
5
NJ Devils
82
97
6
CAR Hurricanes
82
83
7
NY Islanders
82
80
8
NY Rangers
82
77
WESTERN CENTRAL
1
NAS Predators
82
117
2
WIN Jets
82
114
3
MIN Wild
82
101
4
COL Avalanche
82
95
5
STL Blues
82
94
6
DAL Stars
82
92
7
CHI Blackhawks
82
76
WESTERN PACIFIC
1
VEGAS Knights
82
109
2
ANA Ducks
82
101
3
SJ Sharks
82
100
4
LA Kings
82
98
5
CAL Flames
82
84
6
EDM Oilers
82
78
7
VAN Canucks
82
73
8
ARI Coyotes
82
70
Ultimo aggiornamento:10.04.2018 23:29
ULTIME NOTIZIE Sport
HCL
08.03.2018 - 22:590
Aggiornamento 09.03.2018 - 19:40

«Un onore, ma non un punto d'arrivo. Ho imparato molto da Pettersson»

Luca Fazzini ha chiuso la sua straordinaria regular season in qualità di Top Scorer. Ma lui rimane con i piedi per terra

LUGANO - 19 gol e 23 assist. Luca Fazzini ha vissuto una regular season davvero esaltante: il micidiale tiro al volo - suo marchio di fabbrica - ha mietuto diverse vittime.

Il suo enorme talento, già emerso negli anni passati, è dunque esploso definitivamente quest'anno. Malgrado ciò l'attaccante momò - premiato mercoledì a Berna nella consueta giornata riservata ai 12 Top Scorer delle squadre di National League - si sente tutt'altro che arrivato. Soprattutto alla vigilia dei playoff, quando ci si gioca tutto...

«È una grande sensazione per me - le parole di Fazzini - Essere riuscito a terminare la regular season in veste di Top Scorer è senza dubbio motivo d'orgoglio e un'inezione di fiducia per i playoff. È un bel premio, ma so che è solo un punto di partenza. Non mi fermo di certo qui».

Concludere la stagione in qualità di Top Scorer cosa significa per te?
«Questo riconoscimento mi ha fatto capire che con  il duro lavoro al di fuori del ghiaccio si possono ottenere grandi risultati. Con il solo talento non vai da nessuna parte, non è sempre evidente prendere la strada giusta. Io devo dire che negli anni scorsi ho imparato molto da Pettersson...».

Tu, Hofmann e Klasen eravate lì a pochi punti, ma alla fine il vincitore sei stato te...
«Ho scherzato molto con "Greg" nelle ultime partite, in quanto entrambi eravamo li vicinissimi, staccati da pochissimi punti. C'era competitività tra noi, ma molto amichevole. Lui voleva il casco giallo, ma allo stesso tempo io non volevo perderlo. Alla fine sono riuscito a tenerlo, magari con un po' di fortuna...».

Ora ci sono i playoff...
«Esattamente. Proprio per questo non posso pensare troppo al fatto che sia il Top Scorer del Lugano, da sabato inizia una nuova stagione. Bisogna lavorare duramente a testa bassa».

Capitolo playoff: pensi che le assenze di Chiesa, Bürgler e Brunner peseranno o alla fine è il gruppo che fa la differenza?
«Non bisogna negare che sono tre assenze molto pesanti, tra cui anche quella del nostro Capitano. Nell'ultima gara con il Davos però abbiamo mandato un chiaro segnale. Magari quei giocatori che durante l'anno sono scesi meno sul ghiaccio possono dimostrare il loro valore. Ho già visto che qualcuno ci dà per sfavoriti con il Friborgo. Meglio così, vogliamo piazzare la sorpresa...».

Commenti
 
GI 3 mesi fa su tio
Forza Faz: adess sota a cü biott !!!
Evry 3 mesi fa su tio
Auguri x i Playoff !!
Potrebbe interessarti anche
Tags
scorer
top scorer
top
playoff
fazzini
regular season
pettersson
season
imparato molto
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-06-21 16:07:21 | 91.208.130.87