Cerca e trova immobili

SUPER LEAGUEL'YB è grande ma al Lugano non interessa

24.05.23 - 15:11
«Se lo Young Boys può farcene quattro, ce ne farà quattro»
Ti-press (Samuel Golay)
L'YB è grande ma al Lugano non interessa
«Se lo Young Boys può farcene quattro, ce ne farà quattro»
La sconfitta in coppa un fallimento per l'YB? «Se perdi contro una squadra che ha 20 punti in meno in classifica...».
Calcio - Super League25.05.2023

LIVE

Lugano
2 - 0
Young Boys
CALCIO: Risultati e classifiche

LUGANO - Conquistare più punti possibile nelle ultime due giornate per tentare di superare il Servette, levandogli il secondo posto in classifica. Un’alternativa - sempre nobilissima - è quella di continuare a muoversi per riuscire così a difendere la terza piazza dall’attacco del Lucerna. Il Lugano ha una sola certezza: a dieci giorni dalla finale, non può pensare alla Coppa Svizzera. Deve rimanere concentrato su un campionato che domani sera (ore 20.30, a Cornaredo), per la 35esima giornata, lo costringerà a misurarsi contro lo Young Boys.

«Per noi è una partita vera, per loro è l’ultima scampagnata della stagione - ha spiegato Mattia Croci-Torti nella consueta conferenza stampa di presentazione dei match - Poi avranno la fortuna di poter giocare due partite in casa. Evidentemente ci terranno a far bene ma non avranno le nostre motivazioni».

Si incroceranno due squadre in grande salute.
«Per quel che ci riguarda… abbiamo il dovere di fare punti per raggiungere i nostri obiettivi. Loro li fanno invece perché dimostrano che sono la squadra che ha dominato il campionato». 

La finale di coppa, tra tattiche e segnali, potrebbe cominciare già domani…
«Non lanceremo segnali. Vogliamo semplicemente arrivare secondi in classifica. O almeno terzi. Dobbiamo quindi fare punti, dobbiamo fare una partita senza andare a guardare il percorso degli altri. Loro vengono qui con la loro mentalità, indipendentemente dal fatto che c’è un incontro diverso tra dieci giorni. Se possono farcene quattro, ce ne faranno quattro».

Vincere la coppa, per il Lugano sarebbe eccezionale. Perdere, per lo Young Boys sarebbe un fallimento.
«Se perdi contro una squadra che ha 20 punti in meno in classifica sei costretto a pensare che le cose non sono andate come sarebbero dovute andare. Loro non sono andati in Europa, quindi hanno fallito il primo obiettivo a inizio stagione. Hanno però, in seguito, dominato il campionato. Ma una squadra come la loro, con la finale in casa, non può non puntare al double. Noi sappiamo in ogni caso che abbiamo le nostre possibilità. E sentiamo il sostegno e l’entusiasmo di tanti tifosi, di chi ha già preso tanti biglietti per quella sfida. Non togliamo però l’obiettivo del campionato: per noi è troppo importante arrivare nei primi tre posti. Fino a domani sera siamo totalmente focalizzati su questa partita, giocheranno i migliori. Non possiamo permetterci di non fare qualcosa che non sia la migliore per l’incontro di domani».

Dopo il penultimo turno, la classifica potrebbe essere definita. E la partita di Zurigo, l’ultima di campionato, potrebbe non pesare…
«Nelle ultime giornate lo Zurigo ha fatto buoni risultati ed è riuscito a tornare in corsa per l’Europa. Noi proveremo a essere ancora in corsa per il secondo posto… ma prima di lunedì faremo i nostri ragionamenti. Ma non ci voglio pensare ora. Io devo essere il primo responsabile a restare sul pezzo sulla partita di domani. Abbiamo bisogno di questi punti».

Il Lugano può arrivare secondo. Con il terzo posto potrebbe però avere un cammino continentale più semplice e lungo.
«Il mio obiettivo dichiarato è arrivare più in alto possibile. Se c’è qualcuno che vuole arrivare terzo, domani non gioca, lo tiro fuori. Vogliamo arrivare secondi, ai sogni bisogna crederci».

Queste sono le ultime settimane bianconere di Daprelà e Facchinetti.
«I tifosi devono essere orgogliosi di quello che hanno fatto Daprelà in sei anni e Facchinetti in tre. Io posso solo ringraziarli per quello che hanno fatto per me, per il gruppo e per lo staff. Porto nel cuore questi giocatori. Da parte mia c’è solo grande riconoscenza nei loro confronti».

Contro l’YB sarà l’ultima per… la Tribuna Monte Brè (e i tifosi avranno la possibilità di portarsi a casa un "pezzo" della struttura il 12 giugno).
«Alla fine della partita di domani avrò un po’ di magone per l’ultimo saluto sotto quella tribuna, dove per la prima volta mi sono sentito in uno stadio di calcio seguendo uno Svizzera-Galles 3-0, quando giocava Marco Grassi…».

CLASSIFICA
PLPuntiWDLGFGAGDFORM
1Young Boys26511565512427WDWLL
2Servette26501484452916WLWWW
3Zurigo26421196372611LWWLW
4Lugano26401241046397WDLWW
5S.Gallo26401241038335LLDWL
6Lucerna2637114113336-3WLLWL
7Winterthur263710794751-4WWDDW
8Basilea263194133239-7LWLWL
9Yverdon-sport Fc263086123352-19WWLLL
10Grasshopper262985133233-1LLWLD
11Losanna262978113540-5LDWDW
12FC Stade Ls Ouchy261637162653-27LDLLD
Ultimo aggiornamento: 04.03.2024 23:27
COMMENTI
 

Righe76 9 mesi fa su tio
Il Crus è sempre più iena! Bravo!
NOTIZIE PIÙ LETTE