Immobili
Veicoli
TiPress/archivio
+1
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
SCI ALPINO
8 min
Kristoffersen detta legge a Wengen (almeno per ora)
Miglior elvetico Ramon Zenhäusern, quarto a 62 centesimi dal norvegese: riuscirà a salire sul podio?
TENNIS
23 min
«Può tornare in Serbia a testa alta, l'hanno maltrattato»
Il presidente serbo Aleksandar Vucic non ha usato mezzo termini ed è arrabbiato per il trattamento riservato al 34enne
NATIONAL LEAGUE
1 ora
Il Langnau cambia allenatore
I Tigrotti hanno annunciato di aver esonerato Jason O'Leary
TENNIS
2 ore
Espulsione dall'Australia: parla Nole
Le parole del serbo a margine della sentenza definitiva.
TENNIS
2 ore
Nole dovrà lasciare l'Australia il prima possibile e pagare le spese processuali
Confermate le motivazioni di Alex Hawke, il Ministro dell'Immigrazione.
MELBOURNE
3 ore
Game, set, match: Djokovic espulso dall’Australia
Vincono il Ministro e l’opinione pubblica: l’Australia espelle il no vax Djokovic
SERIE A
12 ore
Ruggito Juve con Dybala e McKennie
I bianconeri vincono 2-0 allo Stadium: l'argentino apre le marcature, ma non esulta. Immobile trascina la Lazio.
HCL
12 ore
Lugano sculacciato dallo Zugo
Colati a picco nel periodo centrale, i bianconeri sono caduti rovinosamente sul ghiaccio dei Tori (5-0).
NATIONAL LEAGUE
13 ore
Continua la marcia dei Lions: settima vittoria consecutiva
Altro successo degli zurighesi, che non hanno lasciato scampo all'Ajoie (1-6). Bene Ginevra e Rappi.
MOTO GP
15 ore
Melandri: «Ho preso il Covid volontariamente». Poi ritratta: «Scherzavo»
L'ex pilota di MotoGP nella bufera dopo alcune dichiarazioni.
LUGANO
20.11.2020 - 08:000
Aggiornamento : 18:07

Renzetti tra campionato e aiuti allo sport: «Ci sono molti paletti»

Il Lugano, primo della classe, si prepara al match di Ginevra: «Sono brillanti, una mina vagante. Noi più pragmatici».

Il presidente bianconero elogia il suo gruppo, ma lo tiene sull'attenti: «In generale sono contento di tutti, ma bisogna rimanere con i piedi per terra. La classifica è cortissima. Gli aiuti allo sport? Bisogna capire come andranno realmente le cose».

LUGANO - Trascorsa serenamente la sosta forte del primo posto in classifica - pari merito con i campioni in carica dell’YB -, il Lugano si gode il momento restando però coi piedi ben saldi a terra. Ben organizzata e imbattuta ormai da 15 incontri ufficiali - l’ultimo ko è arrivato nel 28esimo turno dello scorso campionato -, la creatura di Jacobacci sta comunque impressionando per carattere e solidità. Insomma dalle parti di Cornaredo c’è un legittimo entusiasmo, ma la stagione è ancora all’inizio… 

«Proprio così, il campionato è giovane e non bisogna montarsi la testa: è presto per dare giudizi globali - interviene Angelo Renzetti, presidente dei bianconeri - Partendo bene si creano anche tante aspettative e questo può essere rischioso. Anche psicologicamente non è un momento facile da gestire. Al campo però i ragazzi vanno col sorriso e c’è autostima, ma allo stesso tempo sappiamo che la classifica è cortissima. Sarebbe pericoloso illudersi».

Il gruppo però sta mostrando maturità.
«Questo sì. Mi piace che in tutte le interviste sia lo staff che i giocatori restino coi piedi per terra. Il leitmotiv è rimanere tranquilli e continuare a lavorare bene. L’aspetto positivo è che si è già messo un po’ di fieno in cascina».

Il prossimo ostacolo è il Servette, da affrontare domenica a Ginevra. I granata sin qui hanno giocato solo 4 partite (4 punti).
«È un avversario sempre molto insidioso. Mi piace perché è una squadra che gioca a calcio e lascia anche giocare. Sono brillanti. Reputo i ginevrini una mina vagante, capaci di vincere con tutti. Noi dovremo fare la nostra partita. Rispetto a loro siamo più pragmatici, ma loro attaccano in tanti. Noi giochiamo più di rimessa».

Capitolo portieri. Ora il Lugano, con Osigwe e Baumann (rientrato da alcune partite e subito convincente), ha l’imbarazzo della scelta. 
«Al di là di tutto c’è un titolare e una riserva. Baumann è il titolare. Certo la consapevolezza è di avere un secondo all’altezza. Nelle partite che ha fatto Osigwe è stato molto bravo, ha dimostrato di essere più di una riserva».

Il gruppo di Jacobacci stanno facendo davvero bene. C’è qualcuno a cui dedica un pensiero particolare?
«In generale sono contento di tutti. Se devo fare un nome, anche per incoraggiarlo, faccio quello di Macek. Sin qui ha giocato pochissimo, ma ha delle qualità enormi. Per noi è come un’arma segreta. Sono convinto che, al momento giusto, potrà rivelarsi davvero importante».

Infine due battute sugli aiuti allo Sport (115 milioni a fondo perso). Aiuti preziosissimi e fondamentali, che però prevedono alcune dure condizioni. Renzetti resta cauto e non esulta.
«Il discorso è un po’ complicato. Ci sono molti paletti. Si chiede anche un’importante diminuzione degli stipendi, ma non è così facile discutere con 30 persone… Ci sono molte clausole ed è possibile che qualcosa possa ancora cambiare. Diciamo che non abbiamo accolto la notizia con entusiasmo: vanno fatte valutazioni importante. Prima di “festeggiare” bisogna capire come andranno realmente le cose».

CALCIO: Risultati e classifiche

TiPress/archivio
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Boh! 1 anno fa su tio
Volare bassi in tutti i sensi... anche con le pretese di aiuti economici.....
Capra 1 anno fa su tio
volare bassi! Salvezza.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-16 11:10:31 | 91.208.130.86