Keystone
SERIE A
09.10.2019 - 19:060
Aggiornamento : 10.10.2019 - 12:02

«Milan salvato dalla bancarotta»

L'amministratore delegato dei rossoneri Ivan Gazidis: «Capiamo e condividiamo la frustrazione dei tifosi, ma stiamo intraprendendo un viaggio non facile e non possiamo ignorare la realtà»

MILANO (Italia) - Il Milan spera di trovare al più presto l'interruttore della luce. Il deludente avvio di stagione dei rossoneri ha indotto il club a cambiare allenatore già dopo sette giornate, sancendo di fatto l'ennesima scelta sbagliata di un club che - negli ultimi anni - ne ha azzeccate ben poche.

E così - al posto di un "confuso" Marco Giampaolo - è arrivato Stefano Pioli. Il suo sbarco a San Siro non ha per nulla convinto la piazza:  «Non è stata una scelta presa a cuor leggero, ma l'abbiamo presa tutti insieme, mettendo il club prima di qualsiasi cosa - ha spiegato l’amministratore delegato rossonero Ivan Gazidis - Capiamo e condividiamo la frustrazione dei tifosi, ma stiamo intraprendendo un viaggio non facile e non possiamo ignorare la realtà». 

L'a.d. del Milan non ha poi nascosto le difficoltà incontrate negli ultimi anni: «Abbiamo dovuto salvare il club dalla bancarotta, rischiavamo la serie D come accaduto al Parma, ma stiamo lavorando con professionalità e cuore per riportare il Milan su un sentiero positivo. Abbiamo ereditato debiti che ci hanno portato fuori dalle coppe». 

 

CALCIO: Risultati e classifiche

Keystone
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Indira69 5 mesi fa su tio
I cinesi indefiniti comprarono il Milan da Berlusconi con i soldi del fondo d'investimento Elliott,soldi che avrebbero dovuto ridare pagando inoltre lauti interessi.I cinesi si dimostrarono inaffidabili ed il Milan iniziò a ballar male,il fondo a quel punto cosa fece?non ricevendo le tranche di pagamento pattuite,fece valere una clausola contrattuale e si prese il Milan.A quel punto il fondo aveva 2 vie,lasciar cadere il Milan in malora o rilanciarlo per rivenderlo in futuro facendo un'importante plusvalenza,cosa che sta attualmente facendo.Sono investitori e speculatori non filantropi.
miba 5 mesi fa su tio
Gh'è pü al Berlüsca :):):)
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-03 22:31:44 | 91.208.130.86