Wawrinka S. (SUI)
0
EVANS D. (GBR)
0
1 set
(5-2)
BARTHEL M./FRIEDSAM A-L.
0
BENCIC B./KUZMOVA V.
0
1 set
(4-5)
Wawrinka S. (SUI)
0 - 0
1 set
5-2
EVANS D. (GBR)
5-2
ATP-S
LONDON GREAT BRITAIN
Winner plays Mahut.
Ultimo aggiornamento: 19.06.2019 15:33
BARTHEL M./FRIEDSAM A-L.
0 - 0
1 set
4-5
BENCIC B./KUZMOVA V.
4-5
WTA-D
MALLORCA SPAIN
Ultimo aggiornamento: 19.06.2019 15:33
Tipress
SUPER LEAGUE
15.04.2019 - 10:010
Aggiornamento : 15:12

Pari e rimpianti: il Lugano crea, ma sciupa (ancora) troppo

Quarto pareggio filato per i bianconeri, che ieri hanno impattato col Sion sprecando nel finale. Si allunga la striscia positiva (7 risultati utili consecutivi), ma si avanza a passo lento

LUGANO - Un punto dal sapore amarognolo, un punto che muove ancora la classifica ma lascia anche qualche rimpianto. Di questo si è dovuto accontentare il Lugano al termine del match casalingo col Sion, dove ha saputo farsi preferire sotto tutti - o quasi -  gli aspetti.

Più brillante nella manovra e capace di crearsi alcune ghiotte occasioni per colpire, la squadra di Celestini - a cui manca sempre un po’ di cattiveria sottoporta - si è invece ritrovata sotto dopo il gol di Adryan. Il brasiliano, approfittando di un pasticcio fra il neoentrato Covilo (passaggio troppo corto) e Kecskes (scivolata sul terreno bagnato), si è presentato tutto solo al cospetto di Da Costa e ha infilato l’1-0 al 74’.

Il colpo, duro da digerire, poteva affondare il Lugano, che invece ha avuto il merito e la capacità di reagire firmando l’immediato 1-1 con Junior. L’attaccante verdeoro, con una vera e propria invenzione personale, ha fulminato Fickentscher da oltre 20 metri (77’). Una prodezza... questo è servito ai bianconeri per trovare la via del gol. Sì, perché anche ieri - come già in altre partite -, gli uomini di Celestini hanno fatto troppa fatica a concretizzare le numerose occasioni create. Anche nel finale, quando hanno spinto alla ricerca della posta piena, non sono mancate le chance sciupate: almeno 2-3 davvero importanti.

Il momento resta positivo, ma serve maggior incisività. Col pareggio di ieri i ticinesi - a +5 sullo Xamax, penultimo - allungano a 7 la striscia di risultati utili consecutivi, ma a Cornaredo non acciuffano i tre punti dallo scorso 28 ottobre. Venerdì una nuova occasione per cercare la posta piena e rilanciare anche la sempre accesissima corsa all’Europa: in Ticino arriva lo Zurigo.

Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-19 15:37:49 | 91.208.130.86