Keystone
RIO DE JANEIRO
30.08.2018 - 13:280
Aggiornamento : 16:29

«Ero sempre ubriaco, l'Inter mi copriva. La morte di mio padre mi ha distrutto»

Adriano, ex Imperatore, ha parlato a cuore aperto dei momenti difficili che hanno segnato la sua carriera: «Soltanto io so quanto ho sofferto. In Brasile ho ritrovato la felicità»

RIO DE JANEIRO (Brasile) - La morte del padre, l'alcool, la depressione e il prematuro addio al calcio che conta: Adriano, a distanza di tanti anni, si è confessato in un'interessante intervista concessa alla rivista brasiliana R7. L'Imperatore, a tratti devastante nei primi anni della sua carriera, è così tornato a parlare dei momenti più difficili della sua vita.

«La morte di mio padre mi ha distrutto, in Italia mi sentivo solo e depresso: trovavo felicità solo bevendo, lo facevo ogni notte. E gli amici non mi aiutavano, anzi. Soltanto io so quanto ho sofferto dopo la morte di mio padre. E dopo è stato peggio perché mi sono isolato. Ero triste, solo, depresso: così ho cominciato a bere. Era l'unica cosa che mi rendeva felice, bevevo di tutto: whisky, vino, vodka, birra. Soprattutto birra, tantissima. Non riuscivo a smettere e così ho dovuto lasciare l'Inter. Arrivavo sempre ubriaco agli allenamenti. Non sapevo come nascondere la situazione e non volevo saltarli, ma mi presentavo in quello stato, così lo staff mi portava a dormire in infermeria. L'Inter mi copriva, dicendo alla stampa che ero infortunato, che avevo problemi muscolari. Poi ho capito che la gente che avevo intorno era un problema: gli amici mi portavano sempre alle feste con donne e alcol, senza pensare a nient'altro. Tornando in Brasile - ha concluso - ho rinunciato ai milioni, ma ho ritrovato la felicità».

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Gio65 1 anno fa su tio
Alcool e kiu pilu pe tutti! Che brutta vita poverino!
Momos 1 anno fa su tio
Che vita di m..... che faceva questo povero "gordo"... L'inter lo riempiva di soldi e gli amici lo portavano sempre a feste piene di donne e alcool. Come si puo essere cosi crudeli? Ha fatto bene a scappare.
Verbania 1 anno fa su tio
@Momos Bravo... sei alcolista e depresso e gli amici come te che fanno? Invece di aiutarti ti affossano ancora di più.
marcopolo13 1 anno fa su tio
@Momos Dei proprio ignorante eh?
marcopolo13 1 anno fa su tio
@marcopolo13 Sei*

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-11 02:58:30 | 91.208.130.87