TiPress
SUPER LEAGUE
04.03.2018 - 18:050
Aggiornamento 20:38

Lugano battuto, la capolista passa a Cornaredo

Gli uomini di Tami, impegnati contro lo Young Boys, sono stati sconfitti 4-2. Reti bianconere di Bottani e Janko, grossa incertezza di Da Costa sull'1-1 firmato da Nsame

LUGANO - Il Lugano ci ha provato, ha lottato, ma - complice anche qualche leggerezza di troppo - si è infine arreso alla qualità e all'incisività della capolista YB. Di scena a Cornaredo contro la formazione di Adi Hütter - al sesto successo filato in campionato - i bianconeri di Tami sono stati sconfitti 4-2 al termine di un match vivace e movimentato.

Sceso in campo con il coltello tra i denti, il Lugano ha iniziato l'incontro nel migliore dei modi, trovando il vantaggio al 5' grazie ad una splendida conclusione di Mattia Bottani. L'attaccante ticinese, lesto nello sfruttare una "spizzata" di Gerndt - bravo nel vincere un duello aereo con Nuhu - è entrato in area e ha fatto partire una potente conclusione incrociata di sinistro che non ha lasciato scampo a Wölfli. Incassato il colpo la capolista ha però prontamente reagito e al 10', complice una chiusura difensiva non impeccabile e una grossa incertezza di David Da Costa su tiro di Sulejmani, ha pareggiato i conti con Nsame.

Pragmatico e concreto, l'YB - "macchina" che in questo girone di ritorno sta viaggiando alla perfezione - si è poi fatto preferire trovando il punto del vantaggio al 30' con Assalé, capace di capitalizzare una bella incursione del rapido Sow. Sotto nel punteggio il Lugano si è poi reso pericoloso con Gerndt e Bottani, ma prima dell'intervallo il risultato non è più cambiato.

Nella ripresa, con il punteggio congelato fino a una decina di minuti dal termine, il match si nuovamente infiammato nel finale. Al 79' i gialloneri hanno allungato fin sul 3-1 grazie a Schick (liberissimo di concludere a pochi passi da Da Costa), ma i padroni di casa hanno avuto il merito di continuare a lottare e all'86' il neo-entrato Janko - servito da Carlinhos Junior - ha insaccato il 3-2 con un bel tiro al volo da fuori area. Accorciate le distanze, la speranza bianconera è durata pochissimo, poiché al 90' Bertone ha siglato il definitivo 4-2.

In virtù di questo risultato Sulmoni e compagni restano fermi a quota 31 punti, pari merito con Lucerna e GC, -5 dal terzo posto occupato dal San Gallo e -1 dallo Zurigo (quarto). In vetta l'YB sale a 55 punti, +14 sul Basilea, che però ha giocato due partite in meno.

LUGANO - YOUNG BOYS 2-4 (1-2)

Reti: 5' Bottani 1-0; 10' Nsame 1-1; 30' Assalé 1-2; 78' Schick 1-3; 86' Janko 2-3; 90' Bertone 2-4.

LUGANO. Da Costa, Rouiller, Sulmoni, Golemic, Crnigoj (68' Janko), Sabbatini, Ledesma (85' Mihajlovic), Mariani, Amuzie, Gerndt, Bottani (76' Carlinhos Jr.).

Commenti
 
Evry 9 mesi fa su tio
Tutto grazie a Da Costa e TAMI che continua a graziarlo...! Basta prendere per i fond.... tutti i sostenitori, tifosi e simpatizzanti !
mats70 9 mesi fa su tio
In una squadra da Europa League il portiere è di 3 lega.
polonord 9 mesi fa su tio
E ora finalmente bisogna avere il coraggio di eliminare quei giocatori che non rendono a dovere, a cominciare dall'acchiappafarfalle. Altri giocatori, invece, è meglio farli giocare e non tenerli in panchina a girarsi i pollici.
Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
bottani
gerndt
capolista
costa
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-14 23:34:54 | 91.208.130.87