TENNISGli US Open ci hanno consegnato un Djokovic umano

13.09.21 - 21:45
Il numero 1 al mondo si è sciolto come neve al sole, smentendo sé stesso...
keystone-sda.ch / STF (Elise Amendola)
Gli US Open ci hanno consegnato un Djokovic umano
Il numero 1 al mondo si è sciolto come neve al sole, smentendo sé stesso...
SPORT: Risultati e classifiche

NEW YORK - In tanti hanno asserito che quella di domenica fosse la serata più importante della carriera di Novak Djokovic. La possibilità di centrare il Grande Slam – impresa riuscita nell'era Open soltanto a Rod Laver nel 1969 – oltre che staccare Federer e Nadal nel numero di Major vinti era lì a un passo. Bastano questi due dati per confermare che sì, quella di New York era la partita più importante della sua carriera, quella che l'avrebbe fatto diventare il più grande di tutti i tempi.

Riconosciuto (a giusta ragione) per il suo mentale granitico e difficilmente “condizionabile”, questa volta il numero 1 al mondo ha però smentito sé stesso sciogliendosi come neve al sole. Sconfitto e umiliato sul campo da un super Medvedev – che da parte sua ha vinto il suo primo Slam in carriera – Djokovic si è (ri)scoperto umano e non quell'extraterrestre che vince, vince, vince e fa incetta di titoli. 

In qualsiasi stadio in cui ha giocato, Nole ha sempre dovuto fare i conti con un ambiente ostile nei suoi confronti. Spesso, anche pubblicamente, si è interrogato sul perché non riuscisse a scaldare i cuori della gente come fanno Federer e Nadal in ogni angolo del pianeta. Le cose potranno cambiare in futuro? Le lacrime versate durante l'ultimo game, il caldo abbraccio riservato all'avversario a fine gara hanno “partorito” un personaggio al quale nessuno era abituato. E il pubblico di Flushing Meadows ha apprezzato e applaudito. Forse, nella serata da incubo di New York, questa è stata la vittoria di Novak Djokovic. Una vittoria che, probabilmente, vale più del tanto desiderato e ambitissimo Grande Slam...  

COMMENTI
 
Sogno 1 anno fa su tio
Anch'io penso sia la più bella vittoria di Nole....vedere che anche lui è fragile come noi e non sempre la vita ti può regalare tutto quello che vuoi è un insegnamento di umiltà....
Aargauer 1 anno fa su tio
Poro nàn, mi verrebbe di dargli un abbraccio 🤗
NOTIZIE PIÙ LETTE