Keystone (archivio)
BOXE
08.08.2019 - 23:150
Aggiornamento : 09.08.2019 - 10:05

Tyson shock: «Per l'antidoping utilizzavo l'urina dei miei figli e un pene finto»

L'ex pugile americano ha spiegato il "particolare" modo che gli permetteva di aggirare i controlli

BROOKLYN (USA) - Dichiarazioni shock di Mike Tyson. Abituato a una vita di eccessi (che molto spesso lo hanno portato ad avere problemi con la giustizia), l'ex pugile americano ha raccontato come, in passato, è più volte riuscito ad aggirare i controlli antidoping. 

«Volevo utilizzare l'urina di mia moglie, che però mi avvertì: "Poi risulti incinto" - ha ammesso Iron Mike - Così ho pensato di prendere quella dei miei figli. Come facevo? Usavo un pene finto, che affidavo al mio staff medico. La maggior parte degli uomini si trova in imbarazzo davanti al pene, così i giudici si voltavano sempre, dandomi la possibilità di utilizzare questo trucco».

SPORT: Risultati e classifiche

Keystone (archivio)
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
KilBill65 1 anno fa su tio
Fatta la legge…..Fatto l'inganno!!!.....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 16:08:37 | 91.208.130.87