INTERVISTA
07.04.2014 - 08:300
Aggiornamento : 22.11.2014 - 10:04

C’è una Miss Universo a testa in giù nelle strade ticinesi

Ecco Luna Voce, splendida 25enne, testimonial di una nota catena di centri d’abbronzatura: "Io super desiderata? I maschi ci provano con tutte…"

LOCARNO – C’è una Miss Universo che se ne sta a testa in giù, ai bordi delle strade ticinesi. L’avranno notata in molti, nelle ultime settimane. Un’avvenente ragazza, nuova testimonial di una nota catena di centri d’abbronzatura. Lei è Luna Voce, 25 anni, splendida modella italo-olandese, abituata a lavorare, sulla pedana o dietro le quinte, a contatto con marchi come Guess, Lacoste, Calvin Klein, Burberry e Tommy Hilfiger. Ma soprattutto Luna è Miss Universo Italia 2013. L’abbiamo incontrata ad Ascona, a margine di un evento in cui è stata ospite di recente.    

Luna, allora come si sta a testa in giù? 
"Benissimo. Quella del manifesto al contrario è un’idea che spacca, attira parecchio l’attenzione".
 
Rimettiti per un attimo in posizione normale. Apri gli occhi e cosa vedi?
"Un bel Paese, la Svizzera. Dove purtroppo in questi anni sono venuta solo per lavorare. È il destino di chi fa il mio mestiere. Si viaggia molto, ma di tempo per fermarsi a gustare i paesaggi o i monumenti non ce n’è".
  
Parlaci di te. Qui in pochi ti conoscono…
"Sono nata ad Amsterdam, da madre olandese e da padre calabrese. A 18 anni ho lasciato i Paesi Bassi e me ne sono andata a studiare a Cosenza, scienze naturali all’Università della Calabria. Nel frattempo, ho iniziato a fare la modella e ora vivo a Milano".
  
Come ci si sente a essere Miss Universo Italia?
"Se lo racconti all’estero, ti chiedono l’autografo. Ma in Italia questo concorso è poco considerato".
 
Ti senti desiderata?
"Io? Ma i maschi ci provano con tutte… (e sorride) Non dipende dal fatto che sono Miss Universo. E poi, via dal set, non sono una tipa appariscente. Al contrario, sono abbastanza invisibile, cammino veloce. E sono tendenzialmente insicura".
    
Insicura?
"Beh, credo dipenda da come una persona ha vissuto la propria gioventù. Da piccola mi sentivo molto brutta. Credo che se fossi cresciuta in Calabria, la mia autostima sarebbe stata più alta. Lì le donne sono ricoperte di complimenti. In Olanda, invece, non funziona così. In ogni caso ancora oggi non è che tutti gli uomini sono ai miei piedi. È anche capitato che io mi prendessi una cotta e venissi rifiutata".
  
Che fai nel tuo tempo libero? 
"Mi piace giocare a calcio con gli amici. Mi piazzo in difesa, lì non serve avere un bel tiro. Poi danzo, vado a cavallo".
 
Progetti per il futuro? 
"Forse me ne andrò dall’Italia. Mi attira parecchio la Germania, probabilmente perché sono appassionata di telefilm tedeschi. Anche l’America mi piace, le opportunità sono immense. In ogni caso sento il bisogno di cambiare aria, di puntare su cose più creative. Sogno di scrivere un libro e una sceneggiatura per un film".


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-24 19:11:05 | 91.208.130.85