ULTIME NOTIZIE People
STATI UNITI
2 ore
Rose McGowan aggiusta il tiro: «Pentita di quel commento»
L'attrice aveva criticato la collega all'indomani della cerimonia degli Oscar, accusandola di ipocrisia
REGNO UNITO
4 ore
"No Time to Die", Billie Eilish ha dovuto attendere il via libera da Daniel Craig
L'attore che interpreta James Bond «ha molta voce in capitolo», ha spiegato la musicista
ITALIA
6 ore
Una fiamma venezuelana per Ramazzotti? 
Il cantante si diverte in spiaggia con la pittrice Valentina Bilbao 
ITALIA
7 ore
Ghali incredulo: «Dormivo con mamma, ora con una top model»
L’artista ha raccontato le difficoltà prima del boom nella musica
REGNO UNITO
9 ore
Ozzy cancella il tour per farsi curare: «Ho avuto un anno di m***a»
Il cantante inizierà le cure in Svizzera ad aprile. Annullate le date in Nord America
STATI UNITI
11 ore
Constance Wu ha guadagnato 600 dollari in uno strip club
L'attrice ha lavorato sotto copertura in un locale mentre preparava il suo ruolo in "Hustlers"
BELLINZONA
15 ore
Flavio Sala, il Carnevale e l'odio per i peluscioni
Il comico è il protagonista di "Gabarè", lo spettacolo in anteprima di Rabadan che va in scena domani sera
REGNO UNITO
1 gior
Timberlake e quella volta che lo bersagliarono di bottigliette... di urina
Invitato da Mick Jagger ad aprire un concerto benefico a tutto rock fu vittima della cattiveria del pubblico: «Ci sto male ancora oggi»
REGNO UNITO
1 gior
Kate Middleton e il «terrore» di posare con George neonato
La duchessa ha raccontato il mix di sentimenti contrastanti che la scuoteva il 23 luglio 2013
STATI UNITI
1 gior
Stranger Things 4: «Un orrore a lungo seppellito e che collega tutto»
In concomitanza del primo teaser della quarta stagione, i fratelli Duffer hanno speso qualche parola sui lavori in corso
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
1 gior
Un omaggio da brividi per ricordare Kobe
La serata conclusiva dell'NBA All-Star Game è stata dedicata al campione scomparso
ITALIA
1 gior
Dopo l'Arena di Verona Benji e Fede si separano
Il concerto del 3 maggio sarà preceduto dalla pubblicazione di un libro che servirà da riepilogo della loro carriera
ITALIA
1 gior
Mara Venier: «Nicola l’ho conquistato grazie a… Jerry Calà!»
La conduttrice ha svelato un curioso retroscena sull’inizio della sua storia d’amore
VIDEO
ITALIA
1 gior
Belen e Stefano, vacanza romantica in Provenza
La coppia ha scelto la Francia per un lungo week end di San Valentino
CUGNASCO-GERRA
13.04.2012 - 08:080
Aggiornamento : 24.11.2014 - 13:29

Ecco i genitori di Roberto Bussenghi

A casa di Umberto e Rosanna Sala, padre e madre della star di Frontaliers. Guarda il video del giovanissimo Flavio che interpreta James Bond

CUGNASCO-GERRA – “Con noi Flavio non è cambiato di una virgola. È sempre spontaneo e gentile, non si è montato la testa”. Lo dice con orgoglio, papà Umberto (71). Accanto a lui, nel giardino della loro casa di Agarone, sulla collina di Cugnasco-Gerra, c’è mamma Rosanna (65). Loro sono i genitori di Flavio Sala alias Roberto Bussenghi, star di ‘Frontaliers’. E raccontano, dal loro punto di vista, l’ascesa al successo di un ragazzo semplice, umile. Mai nessuno in Ticino era riuscito in una simile impresa: oltre 30.000 dvd venduti, terzo posto tra i film più visti nelle sale del cantone, un boom di notorietà che contagia anche l’intero nord Italia. “Flavio ormai lo chiamano anche da Varese, da Como, da Milano. È incredibile come sia diventato popolare”.

Mago della matita - Casa Sala è accogliente, spaziosa. È qui che è cresciuto il Bussenghi, 37 anni e una sorella, Elena, di due anni più giovane. Ed è a pochi passi che ora sta costruendo la sua nuova abitazione, finora viveva nell’appartamento al piano di sotto. Di fronte a noi, una coppia unita, alla buona. Umberto nato a Morbio Inferiore (“Dove sentire parlare di contrabbando era una cosa normale”, ammette), Rosanna patrizia di Minusio. Sulle pareti decine di quadri, ritratti in bianco e nero. “Li ha fatti Flavio – dice Umberto –, lui ha studiato belle arti a Brera, il pallino per il disegno l’ha sempre avuto. Niente immagini astratte però, solo copie dal vero, è molto bravo con la matita, quando disegna ha una pazienza infinita, nella vita un po’ meno…”

Incubo scuola - “Da piccolo odiava andare a scuola – racconta Rosanna –. Con i numeri era un disastro. Si chiedeva sempre perché dovere studiare la matematica quando tanto c’era la calcolatrice. E per fargli fare i compiti dovevamo supplicarlo, ha sempre odiato le cose obbligate. Poi per fortuna ha trovato la sua strada”. La strada dell’arte. Dalla pittura al teatro. “Il teatro lo ha sempre amato – dice Umberto –, sin da ragazzino. Contrariamente ai suoi coetanei, ha sempre detestato il calcio. Quando arrivavano i suoi amici a trovarlo, lui li faceva travestire. Hanno anche girato diversi ‘film’, da Dracula ai Tre moschettieri. Al sabato partivano con la telecamerina, lui era un trascinatore, i suoi amici erano entusiasti”.

Parto difficile - Poi si torna a quel lontano 15 ottobre del 1974, il giorno in cui Flavio è nato, all’ospedale di Locarno. “Un parto lungo – fa notare Rosanna –, Flavio non ne voleva sapere di venire alla luce, è nato con tre giorni di ritardo. Spesso mi dice che non voleva nascere perché aveva già capito che il mondo era una fregatura”. Passano gli anni e arriva anche la prima morosa. Ancora mamma Rosanna: “Ce la ricordiamo ancora, era italiana. Lui le ragazze fisse ce le ha sempre fatte conoscere, le ha sempre portate a casa”. E le prime bravate. “Un giorno, all’età di 8 anni, è andato a farsi il bagno con il televisore sul bordo della vasca. Un incosciente. Ci fece arrabbiare tantissimo”.  

Volgarità - Da Brera ai microfoni di Rete 3. E un personaggio, Roberto Bussenghi, che cambierà l’esistenza di Flavio. Perché oggi Flavio Sala è come il prezzemolo. È dappertutto. Ospite di eventi, fiere, trasmissioni televisive, manifestazioni benefiche, feste di paese… “Ogni tanto mi chiedo come farà quando avrà finito le idee sul Bussenghi – sospira Umberto –, l’importante è che il suo personaggio non scada mai nella volgarità. È l’unico consiglio che possiamo dargli. Sarebbe un vero peccato, perché così piace ai bambini, alle famiglie. È una figura sana e positiva. Lo stesso vale per Paolo Guglielmoni, il suo ‘collega’ doganiere. Un vero professionista, simpatico e allegro”.  

Fede e parolacce - Umberto e Rosanna hanno avuto anche una parte del film ‘Frontaliers’, nei cinema lo scorso inverno. “E la cosa pazzesca è che ci capita di essere fermati per strada ed essere individuati come i ‘genitori del Bussenghi’ – confessa Rosanna –, è una sensazione particolare, non ci siamo ancora abituati”. La mamma racconta di avere un rapporto particolare con Flavio, basato sul dialogo e sull’apertura. “Sono sempre pronta a preparargli un piatto di pasta quando arriva a casa tardi. Flavio è un buono, uno che odia le ingiustizie. A volte è un po’ troppo disordinato e gli scappa pure qualche parolaccia”. Infine il discorso si sofferma sul tema della fede. “Abbiamo dato a Flavio un’educazione cristiana – conclude Umberto –, spesso da ragazzino veniva a messa con noi. I valori gli sono rimasti, ma ora è diventato critico nei confronti di alcuni atteggiamenti della Chiesa. Al di là della divergenza di vedute, Flavio è una persona intelligente, che si interroga, e di questo siamo fieri”. 

PM
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-18 21:42:05 | 91.208.130.87