People
28.12.2006 - 14:500
Aggiornamento : 04.11.2014 - 18:16

SALUTE: LO STUDIO, CRAMPO DELLO SCRITTORE? BOTULINO PER COMBATTERLO

Roma, 28 dic. (Adnkronos Salute) - Botulino per combattere il ‘crampo dello scrittore’, ossia persistenti contrazioni e dolore alla mano e al braccio dopo aver utilizzato per ore una penna o un qualsiasi altro oggetto. Contro questa forma di distonia muscolare iniezioni di tossina botulinica, solitamente utilizzate per ‘cancellare’ le rughe, possono infatti dare maggiore sollievo rispetto alla riabilitazione fisica e all’agopuntura. Unico ‘neo’, la necessità di ripetere le punture di botox, servendosene ‘al bisogno’: la tossina non è infatti in grado di mantenere il suo effetto a lungo. E’ quanto emerge da uno studio effettuato dagli esperti dell’università di Amsterdam (Olanda), i cui risultati sono pubblicati sul ‘Journal of Neurology’.

Il crampo dello scrittore è una condizione apparentemente banale, ma molte persone sono addirittura costrette a lasciare il lavoro per il malessere che provoca. I benefici del botulino sono stati testati su 40 pazienti, la metà dei quali sono però stati trattati solo con iniezioni di soluzione salina. Dopo tre mesi di terapia con il botox effettuata una volta al mese, il 70% delle persone coinvolte nell’indagine si è dichiarato soddisfatto dei risultati ottenuti, rispetto a meno di un terzo di chi era stato trattato con soluzione salina. Fra gli effetti collaterali riportati, un leggero e temporaneo indebolimento delle mani.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-25 08:01:40 | 91.208.130.89