Cerca e trova immobili

AUSTRALIARebel Wilson fa coming out e un giornale l'accusa di tradimento

13.06.22 - 10:47
Un editorialista del Sydney Morning Herald avrebbe voluto scrivere la storia dell'attrice, ma lei l'ha venduta ai social
Imago
Rebel Wilson fa coming out e un giornale l'accusa di tradimento
Un editorialista del Sydney Morning Herald avrebbe voluto scrivere la storia dell'attrice, ma lei l'ha venduta ai social

SYDNEY - Un editorialista, Rebel Wilson e una storia d'amore. Venerdì l'attrice australiana ha comunicato sui social di essersi fidanzata con la stilista Ramona Agruma. Sabato in una colonna del Sydney Morning Herald è stato puntato il dito contro Wilson per aver divulgato a tradimento questa informazione.

L'editorialista si chiama Andrew Hornery e aveva contattato lo scorso giovedì il team media dell'attrice spiegando che aveva tutti i dettagli per poter pubblicare un articolo sulla nuova relazione di Wilson. Ma voleva darle la possibilità di prendere parola in merito, perciò le aveva dato due giorni di tempo per rispondergli, in modo da poter uscire con la storia sul giornale di sabato.

Succede che venerdì, il giorno dopo che Hornery aveva inviato la richiesta tramite email, Rebel Wilson fa coming out su Instagram. «Ho sempre pensato di star cercando un principe Disney, ma ho scoperto che in realtà c'era una principessa ad aspettarmi». Per la community Lgbtq+, di cui si festeggia il pride proprio questo mese, una nuova voce, per l'editorialista un colpo nella schiena.

E nella colonna dedicata all'argomento uscita sul giornale di sabato, Hornery ha scritto che è stato "gazumped" da Wilson, ovvero che l'attrice ha divulgato a tradimento questa informazione, snobbando il pubblico del quotidiano in favore dei suoi follower su Instagram.

Subito sul Sydney Morning Herald sono piovute lamentele e accuse. Nicky Bath, direttore esecutivo del LGBTIQ+ Health Australia, ha affermato che anche solo il fatto di inviare domande inerenti alla nuova relazione di Wilson, ha messo l'attrice in una «situazione davvero difficile». L'editorialista è stato anche tacciato di omofobia.

Infine, le scuse. L'editore del giornale Bevan Shields ha spiegato in una nota diffusa lunedì che porre delle domande e mettere una deadline è pratica comune. Su Twitter ha poi scritto che pubblicare la colonna di Hornery è stato un errore da cui vogliono trarre una lezione. Lo stesso Hornery ha scritto un nuovo articolo in cui spiega in termini più consoni cosa è andato storto. Sottolinea, ad esempio, di essere gay e che non intendeva «in alcun modo discriminare», né causare un dolore a Wilson.

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 

Un post condiviso da Rebel Wilson (@rebelwilson)

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE