keystone-sda.ch (Chris Pizzello)
Billie Eilish con il fratello Finneas.
+ 25
STATI UNITI
27.01.2020 - 08:380

Grammy, Billie Eilish fa la storia e si porta a casa (quasi) tutto

La giovanissima star ha trionfato nelle quattro “grandi” categorie. È la prima donna e l’artista più giovane di sempre a riuscirci

LOS ANGELES - Billie Eilish ha scritto una pagina di storia dei Grammy Awards. Era la grande favorita della vigilia, con sei nomination, delle quali quattro nelle cosiddette categorie “major”, quelle che contano veramente fra gli oltre 80 premi distribuiti nella notte degli Oscar della musica. E quelle quattro statuette (più una quinta) lei è riuscita a portarsele a casa tutte, a soli 18 anni.

Album dell’anno, canzone dell’anno, registrazione dell’anno e migliore artista esordiente. È la più giovane di sempre a riuscirci. Ma soprattutto, è la prima donna in assoluto a compiere l’impresa.

La 18enne di Los Angeles si è presentata sul palco dello Staples Center nel suo classico abbigliamento oversize, con i capelli dai riflessi color verde neon, assieme all’inseparabile fratello Finneas. E i due sono tornati a casa con le braccia cariche di statuette. Ai quattro grandi trofei si aggiungono infatti anche quello per il miglior album pop vocale e i due vinti da Finneas per il comparto musicale del disco della sorellina, "WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?".

Un vero crocevia di stelle lo Staples Center. Nella notte in cui ha salutato con le lacrime la sua stella più brillante - Kobe Bryant, che per oltre tre lustri ha calcato il suo parquet con la canotta dei Los Angeles Lakers -, l’arena ne ha consacrata definitivamente un’altra.

keystone-sda.ch (Chris Pizzello)
Guarda tutte le 28 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-28 07:28:11 | 91.208.130.89