BANG SHOWBIZ
Heather Parisi, da sempre amatissima dalla comunità LGBT, ha detto di pensare che non tutte le cosiddette "icone gay" meritino di essere considerate tali.
ITALIA
02.08.2019 - 10:000

Heather Parisi: «Non tutti meritano il titolo di icona gay»

La showgirl è da sempre in prima linea per la difesa dei diritti LGBT

ROMA - Heather Parisi, che è da sempre in prima linea per la difesa dei diritti LGBT, ha spiegato di pensare che non tutte le cosiddette "icone gay" meritino questo titolo. «A costo di passare per presuntuosa, fammi dire un pensiero che mi frulla in testa da un po'. Essere icona LGBTQ è un premio che non tutti meritano allo stesso modo», ha dichiarato la ballerina durante un'intervista rilasciata a "Italians Do It Better".

«Chiunque abbia visibilità pubblica, e la gente dello spettacolo è privilegiata in questo senso, dovrebbe spendersi per dare voce a chi voce non ne ha. E dovrebbe farlo senza mezze misure, senza essere paracula con frasi di circostanza. Paracula si può dire? Tu scrivilo lo stesso. E dovrebbe farlo anche quando, anzi soprattutto quando, la difesa di chi non ha voce va contro il sistema», ha aggiunto la 59enne.

Heather ha infine criticato il governo italiano per aver fatto passi indietro nella difesa delle minoranze. «L'Italia ultimamente nella difesa delle minoranze ha fatto passi indietro preoccupanti e si è distinta per ben più disastrosi esperimenti sociali, quelli sì da condannare. Quante icone LGBTQ hai visto, esporsi in temi come le adozioni gay, le gravidanze surrogate, l'aborto? Magari io farei una selezione più accurata delle icone...», ha concluso rivolgendosi al suo intervistatore.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-17 22:33:11 | 91.208.130.85