tio.ch/20 minuti Davide Giordano
ULTIME NOTIZIE People
STATI UNITI
7 ore
«Ho già licenziato chi non ascoltava le donne»
Chris Rock e Nicole Kidman hanno parlato di parità di genere, problema ancora diffuso ad Hollywood
ITALIA
10 ore
Operazione al cuore per Omar Pedrini
«L'intervento è riuscito» ha annunciato la moglie
REGNO UNITO
15 ore
Oliva Colman: «Spero che la Regina Elisabetta non abbia visto The Crown»
L'attrice ha rilasciato un'intervista a Vanity Fair in cui ha parlato anche della monarchia
REGNO UNITO
17 ore
All'asta l'auto di Lady Diana
La Ford Escort le fu regalata durante il fidanzamento dal principe Carlo
ITALIA
1 gior
Anna Tatangelo su Gigi D’Alessio: «Non mi manca nulla di lui»
La cantante si è tolta un altro sassolino dalla scarpa (e forse pure tre) riguardo all'ex-storico
REGNO UNITO
1 gior
Girare "Peaky Blinders" è «disperatamente triste» senza Helen McRory
Cillian Murphy la considera «uno dei migliori interpreti con i quali ho avuto il piacere di lavorare»
ITALIA
2 gior
Pippo Baudo contro Bonolis e Conti: «Una tv fatta di fotocopie»
La frecciata del veterano conduttore ai colleghi, e una pronta risposta di uno di loro: «Anche lui con Sanremo...»
VIDEO
ITALIA
2 gior
Jovanotti più Gianni Morandi? Ecco "L'allegria"
Il primo l'ha scritta, il secondo l'ha cantata. «Il pezzo del millennio!», assicura Jova
REGNO UNITO
2 gior
"The Crown" non trova un Harry bambino: pronti a tingere di rosso il prescelto
Il casting si starebbe rivelando particolarmente difficile, anche per la rara caratteristica fisica richiesta.
ROVEREDO (GR)
21.03.2018 - 06:010
Aggiornamento : 22.03.2018 - 10:26

La «grande famiglia» della Splash Crew e l'obiettivo Mondiali

Siamo andati a conoscere un po' meglio le vincitrici del titolo svizzero di danza hip hop nella categoria Varsity

ROVEREDO (GR) - Loro sono le ragazze che formano la Splash Crew e che all'inizio di marzo si sono laureate nuovamente campionesse svizzere di ballo hip-hop nella categoria Varsity. Nel mese di agosto voleranno a Phoenix per cercare di conquistare il titolo mondiale, ma prima abbiamo voluto conoscerle un po' meglio. 

Siamo quindi andate a trovarle nella palestra di Roveredo (GR) dove si allenano più volte alla settimana. Letizia Ambrosetti è una delle ragazze che hanno stregato i giudici presenti a Lugano.

Quanti sacrifici ci sono dietro alla vittoria di un titolo svizzero?

«Ci sono tanti allenamenti, che sono comunque duri ma non sono un vero sacrificio perché si fa con passione, quindi non pesa, è più un divertimento».

In cosa consiste il divertimento?

«Nello stare con le altre ragazze: siamo diventate una grande famiglia. Sono ore molto piacevoli nelle quali possiamo fare quello che ci piace fare: danzare».

Cosa aveva la vostra coreografia che le altre non avevano?

«Bisogna chiederlo ai giudici (ride, ndr). La coreografia è stata creata da Mara Capelli con il nostro aiuto e, a mio parere, era carina. Poi c'è stato tutto l'allenamento, la preparazione e tutti gli sforzi che abbiamo fatto sono stati ripagati. Cerchiamo di coinvolgere lo spettatore, facendo passare la nostra voglia di ballare e tentando di fargli provare quello che noi proviamo sul palco».

Quanto conta l'affiatamento con le altre ragazze che compongono la crew?

«Penso che sia una delle cose più importanti. Siamo cresciute assieme, passiamo tantissimo tempo insieme e ne trascorreremo molto altro questa estate, come nelle precedenti in occasione degli scorsi Mondiali. È un rapporto bellissimo, che permette di essere ancora di più in sintonia sul palco e di dare il massimo, perché sai di avere accanto persone che stanno condividendo le tue stesse paure e le tue stesse emozioni».

Gli occhi dell'allenatrice Mara Capelli brillano di orgoglio per le sue ragazze. Il trionfo allo Swiss Hip Hop International è il risultato di un duro lavoro.

Allo Swiss Hip Hop International avete fatto molto bene in tutte le categorie: c'è un segreto nel vostro modo di preparare gli eventi?

«Noi ci mettiamo tanta passione e tanto allenamento. Il gruppo di ballerini è molto grande, quindi i piccolini copiano un po' i grandi... Il segreto sta forse in questo, nell'allenarsi tutti insieme, come se fosse una grande famiglia».

Ai Mondiali di Phoenix porterete lo stesso numero che avete presentato a Lugano o sarà qualcosa di completamente nuovo?

«Ai Mondiali porteremo la stessa coreografia anche se cercheremo di migliorarla e di lavorare un pochino di più sulla tecnica, sugli spazi, sulla forza e sulla flessibilità. Lo scopo è di rendere ancora più competitivo l'esercizio».

Quali aspettative avete dal viaggio negli Stati Uniti?

«Il nostro obiettivo è di arrivare in semifinale, due anni fa ci siamo arrivate vicinissime. L'obiettivo è alto ma ce la metteremo tutta».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-14 04:06:25 | 91.208.130.86