Le Selvehenter.
CANTONE
02.10.2017 - 06:010

Radio Gwendalyn in... festival: benvenuto DAB+

L’emittente indie chiassese è pronta per il grande salto nel digitale che inaugura il suo settimo festival di musica e radiofonia

CHIASSO - Dopo un anno di black-out è tempo di tornare al Gwenstival il festival musicale dell’emittente indipendente chiassese Radio Gwen che quest’anno ha una gran bella notizia da condividere: il passaggio al DAB+ che la renderà, di fatto, una radio in chiaro che può essere ascoltata in macchina o in cucina mentre si prepara il soffritto per un bel risottino.

Una bella svolta per un progetto partito esclusivamente sul web una bella manciata di anni fa in una cameretta, passato in un garage e poi decollato anche grazie all’epico crowdfunding che - di fatto - ha ridato vita al progetto.

Le trasmissioni partiranno questo 2 ottobre e verranno celebrate con una settimana di palinsesto speciale e concerti live al Jazzy Jams di Besso e al Cinema Teatro di Chiasso (vedi box in basso). Ne abbiamo parlato con Alan Alpenfelt, uno dei decani dietro all’idea Gwendalyn.

Dai primi Gwenstival in cui vi arrampicavate sulle montagne per piazzare ripetitori FM per trasmettere il segnale nell’etere ne è passata di strada… Come è avvenuta la svolta digitale?

«Niente epico o magico, purtroppo (ride) è necessario avere i soldi necessari per pagare, diciamo, l’affitto. Per riuscirci ci siamo avvalsi dei sussidi federali per le emittenti DAB+ e soprattutto con il sostegno del Comune di Chiasso che ha creduto in questo nostro progetto e al quale siamo molto molto grati».

Il tema di quest’anno è “Antidoto”, che significa?

«Abbiamo voluto soffermarci a pensare "Cosa c’è che non va nel nostro territorio? Come possiamo rimediare?". E cosi è nata l’idea, che ogni giorno vuole “curare” uno dei “mali” che ci affliggono dai confini passando per il fascino dell’accumolo fino… a noi stessi!».

I concerti si terranno venerdì 6 e sabato 7 novembre in una cornice nuova, il Cinema teatro di Chiasso, com’è nata questa collaborazione?

«Diciamo che un po’ ci hanno cercato loro e un po’ c’è stata l’intercessione del comune che ha voluto unire queste nostre due realtà, lontane ma anche vicine. Noi siamo molto felici di questa opportunità e non vediamo l’ora di scoprire come andrà».

Info: gwenstival.com

I concerti del Gwenstival

Che radio sarebbe senza la musica? E infatti anche in questa settima edizione gli ospiti live da tutto il mondo si sprecano. Torna la parentesi jazz al Jazz in Bess di Besso mercoledì 4 con il pianista jazz losannese Colin Vallon. L’appuntamento al Cinema Teatro di Chiasso è per venerdì e sabato con due sale e dj set tuti da ballare. Da citare assolutamente le danesi Selvhenter e Guili Guili Goulag e Kutmah dj (venerdì) e i “nostri” Bumblebees, Rainbow Island e i nipponici Kawamura Gun (sabato). Ma c’è solo l’imbarazzo della scelta.



Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-29 20:23:01 | 91.208.130.87