SEGNALACI mobile report
focus
Bandai Namco
GAMES
24.01.2018 - 06:000
Aggiornamento 29.01.2018 - 11:51

Dragon Ball FighterZ: proprio come giocarsi il cartone animato

Goku, Vegeta e compagnia ritornano in un picchiaduro vecchio stile, ad altissimo tasso di adrenalina e che ci ha fatto letteralmente impazzire

 

TOKYO - Cartoni animati giapponesi, ognuno ha il suo. Quello che si ricorda con piacere, che si associa ai momenti più disparati dell'infanzia e si ama citare qua e là. Sia "Holly & Benji", "Ranma 1/2", "Pokémon" o chi per loro. Pochi però, uniscono in maniera trasversale tante generazioni quanto il mitico "Dragon Ball" creato negli anni '80 dalla magica penna di Akira Toriyama. Anche se da noi è arrivato parecchio dopo ed è veramente esploso solo quando è apparso su Italia 1.

Un capostipite che ha fatto scuola - Le avventure di Goku, famiglia e amici - che appaiono originariamente sulla carta stampata in versione manga - hanno influenzato in maniera fondamentale tutta la produzione nipponica di prodotti d'intrattenimento destinati a ragazzi giovani e meno giovani. Forti del motto assai giapponese del «se ti alleni, ti impegni e non hai paura di buscarle alla fine ce la fai», i Saiyan della serie riuscivano in imprese incredibili salvando dal male mondi interi più e più volte.

Botte così, non si erano mai viste - Fra palle di fuoco e di energia colossali, urla, caricamenti lunghissimi e devastanti pestoni, in tivù di combattimenti così spettacolari non se n'erano visti mai. Per non parlare del carisma incredibile tanto di eroi (e antieroi) - tipo il fiero Vegeta, la furia Gohan, il gelido Piccolo (da noi Junior) - così come dei malefici antagonisti. Quanto lo avete odiato Freezer? E il cattivissimo (e rosa) Bu?

Coi 'games una "relazione complicata" - Nel corso degli anni il videogame ha tentato più e più volte di riportare il feeling del fumetto e del cartone all'interno del piccolo schermo delle console, non riuscendoci mai al cento per cento. Se nelle fasi iniziali - almeno fino alla prima Playstation - mancava la componente tecnica andando avanti, invece, si è persa un po' la giocabilità. Il risultato erano gioconi spettacolari ma dal sistema di gioco & controllo spesso poco convincente.

Ci volevano dei maestri (Muten) - L'idea di Bandai Namco per questo "Dragon Ball FighterZ" (nome quantomeno discutibile) era affidare l'amatissimo marchio nelle mani di un team di assi dei giochi di lotta (e di nicchia). Arc System Works, quellli della saga di "Guilty Gear", ha quindi voluto fare tabula rasa per ripartire direttamente dal manga. Il risultato è un picchiaduro uno contro uno fra due team di 3 personaggi di una fedeltà e bellezza rara.

La grafica è da lacrimuccia - Durante gli incontri sembra veramente di trovarsi all'interno del cartone animato, grazie a una grafica davvero perfetta e a un sapiente uso della camera. Anche le animazioni sono prese pari pari da manga e anime con una cura per il dettaglio davvero impressionante che va sino al singolo pugno di una combo. Insomma, per quanto riguarda l'immedesimazione, fino a qui ci siamo. E quando partono le gigaonde energetiche è veramente esilarante.

Smanettoni-friendly ma anche per gli assi - Ma i controlli, come sono? All'altezza delle aspettative: tre pulsanti per gli attacchi, uno per le palle di energia. Le mosse speciali vere e proprie non sono tantissime (e questo non ci è dispiaciuto) ma le diverse combinazioni di tasti permettono schivate e sparizioni, balzi in avanti e combo devastanti quanto spettacolari. Diciamo quindi che anche nelle mani del dilettante può dare molte soddisfazioni mentre i più sgamati si divertiranno comunque a tirarci fuori tutto il possibile.

Non c'è poco da fare - Le modalità di gioco non sono tantissime, ma bastano: c'è quella da "sala giochi", la modalità "storia" - che sebbene ci metta un po' a decollare (ma è perfetta per chi cominicia) poi può davvero divertire - e il "multiplayer" online e non. Al momento di scrivere la recensione i server web erano disattivati, quindi per un nuovo giudizio in merito dovrete aspettare ancora qualche giorno. Nutrito il cast che comprende (almeno) 24 lottatori da tutti i "cicli" e pure dal nuovissimo "Dragon Ball Super". Ah, c'è anche un'inedita sorpresa.

La risposta arriverà dal futuro - Trionfo completo, quindi? Praticamente sì, anche se per sapere se "Dragon Ball FighterZ" passerà alla storia o meno potrà dirlo solo il tempo. Gli sviluppatori lo supporteranno periodicamente con nuovi personaggi? Il gioco resterà bilanciato una volta che i maghi dell'online inizieranno a spolparlo? In ogni caso resta un grandissimo spasso e se siete dei fan non potete assolutamente lasciarvelo scappare.

VOTO: 9

"Dragon Ball FighterZ"  è disponibile per Playstation 4 (versione provata), Xbox One e Windows Pc.

Commenti
 
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-22 19:36:12 | 91.208.130.86