Case stampate in 3D in sole 24 ore e a prezzi ridotti
AvanTi
ULTIME NOTIZIE AvanTI
STATI UNITI
13 ore
Il futuro delle interfacce cervello-computer: i “neurograni”
I ricercatori della Brown University hanno ideato un sistema di BCI basato su sensori minuscoli come granelli di sale
STATI UNITI
2 gior
IBM pronta per la supremazia quantistica
Svelato Eagle, il processore da 127 qubit che batte tutti i supercomputer e porta il quantum computing nel mondo reale
AvanTI
5 gior
Una batteria ferro-aria economica e ricaricabile in grado di fornire energia per 100 ore
Sviluppata una nuova batteria per l’accumulo di rete che produce elettricità a un decimo del costo degli ioni di litio.
VIDEO
AvanTI
1 sett
Mini-eolico da parete per muri che producono energia
Piccoli generatori eolici incorporati nelle pareti degli edifici potrebbero sfruttare l’energia del vento nelle città.
AvanTI
1 sett
La presentazione dei regali aziendali proposti da sostenibiliTi per Natale 2021
Iscrivendosi al webinar del 23 novembre si potranno scoprire tutti i dettagli dell’iniziativa smart e sostenibile.
AvanTI
1 sett
Airbus svela la prossima generazione di CityAirbus
Il produttore europeo ha presentato la sua nuova soluzione di mobilità aerea urbana elettrica, sicura e sostenibile
AvanTI
2 sett
Un nuovo chip di plastica flessibile per “l’Internet of Everything”
Realizzato il primo processore non in silicio che potrebbe aggiungere funzionalità di elaborazione a qualsiasi prodotto.
FOTO
AvanTI
2 sett
Batterie allo stato solido grazie al legno
Un team di scienziati ha testato un elettrolita a base di cellulosa al posto dei ceramici con risultati super efficienti
AvanTI
2 sett
Un nuovo sistema di refrigerazione che non usa l’elettricità
Gli scienziati del KAUST stanno lavorando a un metodo di raffreddamento che utilizza solo luce solare e acqua salata.
STATI UNITI
12.12.2020 - 08:000

Case stampate in 3D in sole 24 ore e a prezzi ridotti

Una startup californiana riesce ad automatizzare fino all’80% del processo di costruzione delle unità abitative

Il mercato della stampa 3D per l’edilizia si arricchisce di un nuovo protagonista. Si tratta di Mighty Buildings, una startup con sede a Oakland, in California, specializzata nel settore delle soluzioni automatizzate per la costruzione di unità abitative. L’azienda, nata nel 2018 attraverso l’acceleratore di startup Y Combinator, ha già raccolto ben 30 milioni di dollari di investimenti.
Per realizzare le sue case, Mighty Buildings impiega la stampa 3D, combinandola con tecniche prefabbricate per automatizzare e semplificare il processo di costruzione. L’azienda, infatti, è in grado di automatizzare fino all’80% di tutto il processo. La stampa 3D serve a produrre una serie di componenti, come ad esempio le pareti e il pavimento, e viene utilizzata una miscela di cemento armato arricchito al quale viene aggiunto un materiale resistente al calore, sviluppato dalla stessa startup, che si asciuga e si indurisce non appena la stampante ha terminato il passaggio.
La società ha dimostrato la sua tecnologia stampando in meno di 24 ore un monolocale di 350 piedi quadrati (cioè poco più di 30 metri quadrati). L’impiego della stampa 3D presenta diversi vantaggi. In particolare, vengono dimezzati i tempi di costruzione, viene impiegato il 95% in meno di manodopera e, soprattutto, si riduce fino a 10 volte il volume dei rifiuti. Il costo totale delle case realizzate con questa tecnica può andare dai 115.000 ai 285.000 dollari, quindi circa il 45% in meno rispetto alle case costruite con il metodo tradizionale.
Al momento, Mighty Buildings ha due abitazioni completamente installate e completate, una a San Ramon e l’altra a San Diego. L’azienda ha sottolineato che la sua piattaforma è indipendente dal progetto e dal design, il che significa che può essere impiegata per un’ampia gamma di applicazioni. Inoltre, grazie all’ausilio della stampante 3D è possibile progettare unità abitative di forme geometriche anche sofisticate, che spesso sono difficili da realizzare con i metodi di costruzione tradizionali.
«Poiché stiamo costruendo case in cui le persone possano vivere, siamo stati molto deliberati nel realizzare la nostra visione per migliorare le abitazioni. Questo non è un software di cui è possibile eseguire il debug al volo», ha dichiarato Slava Solonitsyn, CEO e co-fondatore della startup. «Siamo ora pronti a scalare la nostra produzione con piena fiducia nelle nostre certificazioni e conformità al codice sia per il nostro materiale che per la tecnologia».
La società intende iniziare concentrandosi su quelle aree di mercato fatte da clienti che vogliono ampliare le proprie case e che magari dispongono di un giardino abbastanza ampio sul quale edificare. Infatti, le unità abitative realizzate da Mighty Buildings sembrano perfette appunto se si intende aprire uno studio o aggiungere una camera sfruttando un po’ di spazio in più nel cortile o nel giardino di casa. Ma nel prossimo futuro gli stessi responsabili della startup americana ammettono che l’obiettivo finale è quello di riuscire a realizzare e vendere vere e proprie case da stampare da zero su un terreno vuoto.

AvanTi
Guarda le 2 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-01 21:50:52 | 91.208.130.89