COREA DEL NORD
01.01.2018 - 08:180

Kim nel discorso di inizio anno: «Ho il pulsante nucleare»

Il leader non smette di avvertire gli Stati Uniti, ma solo se dovesse «sentirsi minacciato da un'aggressione». Toni più concilianti invece verso Seul

PYONGYANG - Mentre tutto il mondo festeggiava l’inizio del 2018, nel suo discorso trasmesso alla tv di Stato della Corea del Nord Kim Jong-un è tornato ad agitare lo spettro di un conflitto atomico. Il leader coreano ha comunicato con sicurezza: «La nostra forza nucleare è stata completata». Dopo avere ribadito che potrebbe colpire gli Stati Uniti in qualsiasi momento, ha aggiunto: «Il pulsante nucleare è sempre sulla mia scrivania».

Un messaggio di inizio anno minaccioso, quello di Kim Jong-un: «L’intera area degli Stati Uniti continentali è sotto il raggio d’azione nucleare». Ma ha anche aggiunto che quelle armi non saranno usate a meno che il suo Paese non sia minacciato da un’aggressione. Per questo, ha avvertito gli Usa: «Che non inizino mai una guerra contro di me o il mio Paese».

Nel suo discorso Kim ha anche promesso che il 2018 sarà l'anno della produzione di testate nucleari e missili.

Se verso Trump il leader di Pyongyang si è mostrato duro, i toni nei confronti di Seul sono stati più concilianti. «Le Olimpiadi invernali che si terranno presto nel Sud saranno una buona opportunità per mostrare lo stato della nazione coreana e desideriamo sinceramente che l’evento si svolga con risultati positivi», ha affermato Kim.

Potrebbe interessarti anche
Tags
kim
stati
inizio
discorso
stati uniti
pulsante
uniti
leader
inizio anno
pulsante nucleare
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-23 07:34:55 | 91.208.130.86