Keystone / DPA
IRAQ
13.02.2018 - 18:360

«Vittoria contro l'Isis, ma il Paese è ridotto in rovine»

«Sono state distrutte oltre 150.000 abitazioni», ha sottolineato il premier Haider al Abadi

BAGHDAD - «L'Iraq celebra unito e forte la vittoria contro l'Isis, ma il Paese è ridotto in rovine per effetto della guerra»: lo ha detto il premier iracheno Haider al Abadi intervenendo alla Conferenza sugli investimenti in Iraq, a Kuwait City.

«Sono state distrutte oltre 150.000 abitazioni», ha sottolineato, evidenziando la necessità per il Paese di lanciare riforme per fronteggiare la crisi economica, proseguire la lotta alla corruzione e alla mancanza di trasparenza.

Domani è prevista la cerimonia di chiusura della Conferenza internazionale per la ricostruzione dell'Iraq al palazzo Bayan, a Kuwait City, davanti all'emiro del Kuwait, Sabah Al Ahmad Al Sabah, al capo della diplomazia europea, Federica Mogherini, al premier iracheno Haidar al Abadi e al segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres e al presidente della Banca mondiale, Jim Yong Kim.

Tags
paese
kuwait
rovine
isis
abadi
vittoria
iraq
premier
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-02-18 00:28:16 | 91.208.130.86