Keystone (archivio)
SIRIA
09.11.2019 - 11:240

«L'Europa pecca di ipocrisia»

Il presidente siriano Bashar Assad parla del rapporto tra la Turchia e il Vecchio Continente: «L'Europa non dovrebbe temere i rifugiati siriani, ma gli jihadisti con cui si è alleata»

DAMASCO - Il presidente siriano Bashar Assad ha affermato che l'Europa pecca di «ipocrisia» quando teme i rifugiati che Ankara potrebbe inviare ma allo stesso tempo continua a «sponsorizzare» il terrorismo in Siria.

Il leader siriano - in un'intervista all'emittente pro-Cremlino RT - ha sostenuto che la principale preoccupazione per l'Europa non dovrebbero essere i rifugiati siriani ma le «centinaia di migliaia» di jihadisti con cui l'Europa si è alleata.

Lo stesso rapporto tra Europa e Turchia è poi di odio e amore, ha detto, poiché sebbene l'Ue «detesti» il leader turco le nazioni europee non possono non ascoltare ciò che ha da dire. «In realtà il rapporto tra Erdogan e l'Ue è duplice: lo odiano ma lo vogliono», ha precisato Assad.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 02:20:17 | 91.208.130.86