Keystone
Andrej Babis.
REPUBBLICA CECA
17.04.2019 - 18:550
Aggiornamento : 19:36

Sospettato di appropriazione indebita di fondi Ue il premier ceco Andrej Babis

Si parla di 2 milioni di euro: con tali fondi il premier potrebbe avere costruito un agriturismo di lusso

PRAGA - La polizia ceca ha proposto l'incriminazione del premier Andrej Babis e di altri membri della sua famiglia per presunta appropriazione indebita di finanziamenti europei e di pregiudizio agli interessi dell'Ue, con il sospetto che abbia aver costruito un agriturismo di lusso, il Nido di cicogna, stornando 50 milioni di corone (circa 2 milioni di euro) di fondi europei. Lo ha reso noto oggi Ales Cimbala, portavoce della Procura di Praga.

Della proposta deciderà il procuratore generale dopo aver studiato il dossier.

A fine marzo la polizia ha concluso l'inchiesta nel caso del Nido di cicogna. Se Babis rinuncia alla propria immunità e nel processo sarà riconosciuto colpevole, rischia la pena da 5 a 10 anni di reclusione. Lui continua a negare ogni colpa e oggi stesso ha di nuovo denunciato un campagna politica denigratoria ad personam.

La Commissione europea sta inoltre indagando il premier ceco per conflitto di interessi e presenterà il suo rapporto a metà maggio.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-14 19:13:22 | 91.208.130.89