keystone-sda.ch / STR (LIU XINGZHE)
MONDO
26.02.2020 - 10:470

Il coronavirus peserà sul Pil globale per lo 0,4%

L'economia Usa rallenterà nel corso dell'anno rispetto alle previsioni.

NEW YORK - Il coronavirus è stato un duro colpo per l'economia cinese e ora minaccia di compromettere l'economia globale.

Una recessione globale è probabile se la malattia Covid-19 dovesse trasformarsi una pandemia, e le probabilità che ciò accada sono verosimilmente alte e aumentano con il crescere dei contagi in Italia e in Corea del Sud. L'economia statunitense è più isolata dall'impatto del virus, ma non è immune, e anche in questo scenario subirebbe probabilmente una flessione. A scriverlo è Moody's in un rapporto.

«Covid-19 è sbucato dal nulla. Può essere quello che gli economisti chiamano un cigno nero, un evento raro e intrinsecamente imprevedibile con gravi conseguenze. Tutti noi speriamo che lo sforzo globale per contenere il virus garantisca che questo cigno nero non volerà. Ma è prudente essere preparati se lo farà», scrive nell'analisi Mark Zandi, capo economista di Moody's che con il suo team ha aumentato le probabilità di una pandemia al 40%, da un precedente 20%.

«Una pandemia provocherà - viene ribadito - una recessione globale e statunitense nel primo semestre di quest'anno. L'economia era già fragile prima dell'epidemia e vulnerabile a tutto ciò che non si è attenuto al copione. Covid-19 è fuori copione».

Impatto sul Pil globale - L'impatto sul Pil globale dell'epidemia di coronavirus sarà «di quasi un punto percentuale (annualizzato) nel primo trimestre, e rallenterà di 0,4 punti percentuali fino al 2,4% nel 2020. Per il contesto, la crescita potenziale globale è stimata al 2,8%».

È la previsione contenuta nel rapporto dell'agenzia di rating Moody's. La situazione planetaria avrà un peso anche sull'economia statunitense: «L'economia degli Usa registrerà una crescita di solo l'1,3% nel primo trimestre (annualizzato), in calo di 0,6 punti a causa del virus. La crescita nel 2020 dovrebbe ora essere dell'1,7%, in calo dello 0,2%. La crescita potenziale dell'economia degli Usa è stimata intorno al 2%».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-03 09:21:22 | 91.208.130.89