Keystone
Tracce del suo DNA erano state rinvenute sui resti della bomba.
FRANCIA
29.05.2019 - 21:110

Pacco bomba a Lione, il 24enne algerino confessa: «Sono stato io»

Durante l'interrogatorio l'uomo ha ammesso di essere l'autore dell'attacco e di aver costruito l'ordigno con materiale comprato su Amazon

LIONE - Il ventiquattrenne algerino, fermato nell'inchiesta sul pacco bomba di venerdì scorso a Lione, ha riconosciuto di essere l'autore dell'attacco che ha causato tredici feriti lievi: è quanto riferiscono fonti giudiziarie citate da France 2.

Durante l'interrogatorio presso l'antiterrorismo di Nanterre, alle porte di Parigi, il perito informatico trasferitosi in Francia da un anno ha precisato di aver acquistato da solo su Amazon il materiale necessario per costruire l'ordigno. Tracce del suo DNA erano state rinvenute su ciò che restava della bomba.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 22:07:25 | 91.208.130.87