Keystone
FRANCIA
07.05.2019 - 15:450

Sorridono davanti a Notre Dame in fiamme, travolti dalle critiche

Protagonisti dello scatto che ha fatto il giro del mondo due studenti di architettura

PARIGI - Sorridono, alle loro spalle Notre Dame in fiamme. Due studenti di architettura sono stati immortalati mentre la polizia li invitava a lasciare il perimetro di sicurezza durante il grave incendio che ha colpito la cattedrale francese il 15 aprile scorso. Lo scatto è finito online attraverso l’agenzia Sputnik France. I due giovani sono stati ricoperti di critiche. Lo riporta AFP Factuel.

Insulti da tutto il mondo - L’immagine ha fatto il giro del mondo. Minacce razziste e islamofobe non sono mancate. Pamela Geller, un'attivista anti-islamica americana, ha scritto che «alcuni musulmani ridono mentre Notre Dame viene distrutta dalle fiamme». La stessa agenzia Sputnik ha sentito il dovere di intervenire per far abbassare i toni: «In nessun momento Sputnik ha voluto insinuare che questi due individui fossero musulmani o che ridessero a causa dell’incendio».


Facebook

«Mi si è spezzato il cuore» - «Fino ad ora non ero mai stato vittima di razzismo», ha raccontato uno dei due giovani. Il 21enne ha spiegato di aver riso perché «passando sotto al nastro di sicurezza questo mi è ricaduto in faccia. È stato un momento buffo». «Come studente di architettura, vedere Notre Dame in fiamme mi ha spezzato il cuore».

AFP, che ha scelto di non rendere noti i nomi dei due ragazzi, ha avuto la prova della sincerità di queste parole. Il loro avvocato ha inviato quindici avvisi formali per "violazione del diritto all'immagine": «Dobbiamo rendere consapevoli che dietro alla diffusione di informazioni non verificate, ci sono persone che possono avere conseguenze dirette, conseguenze sulla loro vita», ha concluso Boris Rosenthal.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-20 05:21:10 | 91.208.130.89