Keystone
SPAGNA
18.08.2017 - 06:120
Aggiornamento : 11:38

Un secondo attacco a Cambrils, sette feriti

Un’auto è piombata sulla folla in un paese a 120 chilometri da Barcellona. I cinque occupanti sono stati uccisi dalla polizia. Nel frattempo la Rambla è stata riaperta al pubblico

CAMBRILS - Cinque presunti terroristi sono stati uccisi questa notte in un'operazione della polizia spagnola a Cambrils, cittadina sulla costa a circa 120 chilometri da Barcellona. Anche sei civili e un poliziotto sono rimasti feriti. Una persona versa in gravi condizioni.

I cinque viaggiavano in una Audi A3. Dopo aver investito alcune persone si sono imbattuti in una pattuglia della polizia regionale catalana. È quindi seguita una sparatoria, ha annunciato un portavoce del governo regionale.

Alcuni di loro portavano cinture con esplosivo, ha aggiunto il portavoce. La polizia ritiene che questo attacco sia legato a quello di Barcellona avvenuto ieri pomeriggio e che ha provocato 13 morti e 100 feriti.

Tre giorni di lutto nazionale - Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha annunciato tre giorni di lutto nazionale in tutta la Spagna dopo la strage di Barcellona.

Un periodo di lutto di tre giorni era già stato decretato dal governo catalano del presidente Carles Puigdemont. Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha denunciato questa notte a Barcellona il «selvaggio» attentato «jihadista» che ha colpito la capitale catalana.

Rajoy ha annunciato la prossima convocazione del Patto Nazionale contro il terrorismo. «Siamo uniti nella volontà di finirla con questa barbarie: Abbiamo combattuto battaglie contro il terrorismo e sempre le abbiamo vinte. Vinceremo anche questa», ha detto il premier.

La «condanna» dell'ONU - Intanto il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha «condannato nei termini più forti l'attacco terroristico barbaro e vile a Barcellona».

Nella dichiarazione, i Quindici hanno ribadito che «il terrorismo in tutte le sue forme e manifestazioni costituisce una delle più gravi minacce alla pace e alla sicurezza internazionali».

Rambla riaperta al pubblico - La Rambla di Barcellona, colpita a morte da un attentato terroristico ieri, è stata riaperta al pubblico dopo essere stata completamente ripulita durante la notte.

Lo ha constatato un giornalista dell'agenzia italiana ANSA. La passeggiata che dal centro conduce al porto della città rimane però chiusa al traffico delle auto. Centinaia di turisti stanno inoltre lasciando gli alberghi o gli appartamenti affittati nel centro della città.

 

 

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-26 11:27:19 | 91.208.130.87