CINA
11.12.2014 - 10:230
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

La polizia arresta i manifestanti

Dopo l'ultimatum gli agenti hanno mantenuto la promessa

HONG KONG - La polizia di Hong Kong, dopo il suo ultimatum alle centinaia di persone che ancora occupavano parte della strada ad Admiralty - nel centro della metropoli - ha cominciato ad arrestare i manifestanti rimasti sul luogo delle proteste.

Un centinaio di manifestanti, tra cui alcuni dirigenti del locale Partito Democratico come Albert Ho ed Emily Lau sono rimasti seduti per terra nonostante i ripetuti ultimatum lanciati dalla polizia. Gli agenti hanno cominciato a fermare alcuni dei giovani che partecipano alla protesta.

Lo sgombero delle zone occupate da oltre due mesi dai manifestanti pro-democrazia è stato ordinato dalla magistratura di Hong Kong. Le proteste che hanno bloccato il centro dell'ex-colonia britannica hanno l'obiettivo di ottenere che il capo del governo locale e il Parlamento vengano eletti col suffragio universale, senza alcuna limitazione.

Ats Ans


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-30 09:12:14 | 91.208.130.86