Immobili
Veicoli
Reuters
La singolare protesta di un attore statunitense davanti alla sede americana di Pfizer.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
11 ore
Centinaia di aerei restano a terra
«Le compagnie hanno cancellato circa 41mila voli per il periodo estivo, tagliando 6,5 milioni di biglietti»
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Severodonetsk è stata occupata
Ne dà l'annuncio il sindaco della città. I russi sarebbero entrati anche nell'impianto Azot
NORVEGIA
16 ore
Oslo, la sparatoria considerata «atto di terrorismo islamista»
Due persone sono rimaste uccise. Almeno 21 i feriti. In manette un uomo di 42 anni
UCRAINA
19 ore
«Mosca sta tentando di trascinare Lukashenko nella guerra»
È la lettura che l'intelligence di Kiev propone in relazione ai presunti attacchi provenienti dal territorio bielorusso
ITALIA
22 ore
I giorni di Giuda nelle "ultime" parole di Borsellino
Esattamente trent'anni fa, il magistrato italiano pronunciava il suo "j'accuse". Fu il suo ultimo discorso in pubblico.
FOTO
ECUADOR
22 ore
Lasso teme un golpe degli indigeni
Sono quasi 14mila i manifestanti mobilitati in tutto il Paese. Il presidente si è detto «aperto al dialogo»
STATI UNITI
22 ore
Armi, Biden firma la stretta mentre il Paese protesta per l'aborto
Nel frattempo, un gruppo di 83 magistrati (in 28 Stati) ha annunciato che non perseguiranno chi cerca o pratica l'aborto
FOTO
NORVEGIA
23 ore
Oslo, sparatoria fuori da un locale gay: 2 morti
Oltre una ventina i feriti. L'autore è stato arrestato. La polizia indaga per terrorismo. Annullato il Pride
STATI UNITI
1 gior
Via libera del Congresso alla stretta sulle armi
Controlli più severi approvati con 234 voti favorevoli e 193 contrari.
FRANCIA
1 gior
Aereo biposto si schianta sul ghiacciaio del Monte Bianco
Entrambi i passeggeri, un 60enne e un 30enne, hanno perso la vita.
STATI UNITI
1 gior
Estirpato il diritto all'aborto: «Un giorno triste per gli Stati Uniti»
«La Corte suprema ha portato via un diritto costituzionale», ha dichiarato il presidente Joe Biden.
FOTO
STATI UNITI
1 gior
La Corte suprema americana ha cancellato il diritto all'aborto
L'interruzione di gravidanza non sarà più un diritto costituzionale, decideranno gli Stati: «È una questione morale»
ITALIA
1 gior
«La testa della funivia andava cambiata»
I periti hanno ottenuto un rinvio per il deposito delle perizie tecniche. Riconvocate le parti per fine ottobre
STATI UNITI
1 gior
Dosi elevate di Thc «aumentano le brutte esperienze con la cannabis»
Dal 1995 a oggi il tenore della sostanza psicotropa è cresciuto enormemente, dal 4 al 95% in alcuni casi
MONDO
12.05.2022 - 19:410

#pfizerdocuments, le nuove accuse (infondate) al vaccino di Pfizer

Girano online nuove presunte «rivelazioni» sul vaccino di Pfizer, ma le cose non quadrano

Mortalità più alta, efficacia più bassa? Le affermazioni sono diverse, ma sono basate su informazioni distorte e decontestualizzate

WASHINGTON - «Efficacia del 95%? Affatto, è dell'1%!», «La mortalità è del 3%!», «Pfizer sapeva che i suoi vaccini avrebbero ucciso!». Dichiarazioni forti, accuse pesanti.

Nelle ultime settimane, affermazioni di questo tipo stanno girando sui social media e sui blog, spacciati per «rivelazioni» sulla «pericolosità» del vaccino anti-Covid, che proverrebbero da una serie di documenti del gigante della farmaceutica Pfizer.

Questi files esistono? Effettivamente sì, ma nelle pubblicazioni online sono stati distorti e decontestualizzati, riporta un'analisi approfondita dell'agenzia stampa AFP.

Da dove arrivano?
La Food and Drugs Administration statunitense (FDA) ha iniziato quest'anno a pubblicare gradualmente decine di migliaia di pagine informative relative al vaccino prodotto da Pfizer e BioNTech, autorizzato alla fine del 2020.

Queste pagine, ora, sono state decontestualizzate da alcuni individui presumibilmente contrari alla vaccinazione, per mostrare una realtà che non coincide esattamente con i fatti. La maggior parte delle esclamazioni e delle accuse sono infatti fuorvianti, ed in molti casi si tratta di tesi già confutate dalla comunità scientifica internazionale.

Oltre a ciò, tra i files che vengono spacciati come documenti Pfizer (con l'hashtag #pfizerdocuments) sono state mischiate anche affermazioni infondate, provenienti da altri siti e da altri documenti.

«Preoccupanti effetti collaterali»?
Secondo le accuse, ci sono «innumerevoli e preoccupanti» effetti collaterali dei vaccini, accusano i detrattori di Pfizer, facendo riferimento a «8 o 9 pagine» di «disturbi e malattie».

In realtà, analizzando meglio ciò che è stato pubblicato dalla FDA, questo elenco è costituito da «eventi avversi di particolare interesse» (AEI), problemi che sono «teoricamente possibili» (ad esempio perché sono stati segnalati in vaccini precedenti) e che quindi dovrebbero essere «soggetti a una speciale sorveglianza». Non è affatto l'elenco degli effetti avversi riportati per questo preparato anti-Covid.

«3% di mortalità»?
In alcune delle affermazioni, viene inoltre sostenuto che più di 1'200 persone - «il 3% dei partecipanti» - siano morte durante la sperimentazione del vaccino.

Il documento afferma effettivamente che sono stati segnalati 1'223 decessi tra le persone vaccinate. Mettendo in relazione questa cifra con il numero totale di segnalazioni di effetti collaterali citati (poco più di 42'000), diversi internauti sono giunti alla conclusione di un «tasso di mortalità del 3% legato alla vaccinazione». In realtà, però, le due cifre non si possono paragonare in questo modo: per avere il tasso di mortalità della vaccinazione bisogna mettere in relazione il numero di decessi con il numero di dosi somministrate.

Senza dimenticare che i dati utilizzati provengono da segnalazioni di decessi fatte a Pfizer dalle autorità sanitarie di diversi Paesi, generalmente senza che sia effettivamente stato stabilito un nesso causale con il vaccino.

«1% di efficacia»?
Al termine degli studi clinici, Pfizer aveva dichiarato che il suo vaccino era efficace al 95%. Nelle presunte «prove» che girano ora, c'è chi si spinge ad affermare che in realtà l'efficacia «è dell'1%». Per capire da dove arriva questa cifra, bisogna approfondire il significato di "efficacia del vaccino".

Come spiegato in un'analisi del Corriere della Sera pubblicata già a fine 2020, bisogna fare una distinzione tra la «riduzione assoluta del rischio» (ARR) e la «riduzione relativa del rischio» (RRR). Per Pfizer, il primo dato corrisponde allo 0,879%, mentre il secondo al 95%. La spiegazione è la seguente: l'ARR rappresenta la percentuale di persone che non hanno contratto la malattia e sviluppato sintomi dopo la somministrazione del vaccino (ma che sarebbero risultate infette senza vaccino). La riduzione relativa al rischio (RRR), invece, rappresenta la percentuale di rischio esistente in partenza che viene cancellata dopo la somministrazione del vaccino. Quest'ultima, nel caso del vaccino Pfizer-BioNTech sappiamo essere del 95%: in altre parole, il rischio di sviluppare il Covid-19 con sintomi senza vaccinazione (il 0,925%) viene ridotto del 95%, (ed è allo 0,046%) grazie alla somministrazione del vaccino. 

In ogni caso, nel mondo sono ormai state somministrate più di 10 miliardi di dosi di vaccino (non solo Pfizer). Dopo anni di analisi, scienziati indipendenti e autorità sanitarie continuano a sostenere che l'efficacia rimane elevata e il rapporto beneficio/rischio ampiamente favorevole, anche se il tasso di efficacia «nella vita reale» è inferiore al 95% osservato negli studi. Perciò - come già ribadito più volte con l'arrivo della pandemia, occhio alle informazioni che si trovano online.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-06-26 07:26:01 | 91.208.130.85