Deposit
FRANCIA
29.11.2020 - 11:470

Luoghi di culto: la limitazione del numero di fedeli andrà rivista

Lo ha stabilito il massimo tribunale amministrativo. Chiede solamente «misure strettamente proporzionate».

PARIGI - Il Consiglio di Stato francese ha ordinato al governo di rivedere entro tre giorni il suo decreto che torna a permettere le cerimonie religiose dopo la serrata dovuta al Covid-19, ma ne limita la capienza a 30 persone. «Il Primo ministro deve modificare entro tre giorni le disposizioni, adottando misure strettamente proporzionate per vigilare sui raduni e le riunioni negli edifici di culto», ha deciso il più alto tribunale amministrativo francese.

Il pronunciamento arriva dopo che, venerdì, la Conferenza episcopale della Francia (CEF) ha depositato ricorso presso il Consiglio di Stato contro la decisione del governo di limitare a 30 il numero massimo di fedeli ammessi nei luoghi di culto, definendola «non necessaria, sproporzionata e discriminatoria». «La libertà commerciale e imprenditoriale e la libertà di culto non sono garantite allo stesso modo», aveva deplorato uno degli avvocati della CEF come riporta Le Monde.  

A partire da ieri in Francia è stata permessa la riapertura di tutti i commerci a patto che si rispettino «norme sanitarie rigide». Sono state di nuovo autorizzate anche le funzioni religiose, che, al contrario dei negozi, sono state però sottoposte a un limite fisso di 30 persone.
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 10:18:44 | 91.208.130.89