Keystone
ITALIA
21.03.2020 - 23:450
Aggiornamento : 22.03.2020 - 10:11

In Italia chiusa ogni attività «non strettamente necessaria»

Il Governo ha annunciato nuove misure nella lotta al coronavirus

Rimarrano aperti supermercati, negozi di alimentari e farmacie. Giuseppe Conte: «Rallentiamo il motore produttivo del paese ma non lo fermiamo».

ROMA - «Chiuderemo ogni attività produttiva non essenziale. Negozi di alimentari e farmacie resteranno aperti. È la sfida più difficile dal dopoguerra ma dobbiamo resistere. Uniti ce la faremo». Il presidente del Consiglio italiano è intervenuto a tarda sera annunciando ulteriori misure per cercare di arginare la propagazione del coronavirus nella Penisola.

Vista la drammatica crescita dei contagi - «la morte di tanti concittadini è un dolore che ogni giorno si rinnova» - Giuseppe Conte ha deciso di mettere in atto «misure severe, ma di fronte alle quali non ci sono alternative» per tutto il Paese. «Rallentiamo il motore produttivo del paese ma non lo fermiamo. Non è una decisione facile - ha spiegato - ma si rende necessaria oggi per poter contenere quanto più possibile la diffusione dell'epidemia».

Il premier, durante il suo messaggio, ha quindi annunciato la chiusura di tutte le attività non cruciali. Non chiuderanno i supermercati e i negozi di alimentari, né le farmacie. Saranno garantiti i servizi pubblici essenziali come quelli postali, assicurativi, finanziari e i trasporti.

Misure ancora più restrittive erano state annunciate qualche ora fa in Lombardia, dove è stato vietato lo sport all'aperto, anche singolarmente.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 20:31:45 | 91.208.130.86