Keystone
Herbert Kickl
AUSTRIA
25.02.2019 - 17:430

Vienna pensa alla custodia cautelare per i richiedenti asilo pericolosi

A proporlo è l'FPÖ. La misura, che richiede una modifica costituzionale, è osteggiata dall'opposizione

VIENNA - Il governo austriaco vuole introdurre una misura di custodia cautelare per i richiedenti asilo definiti pericolosi e a tale scopo vuole cambiare la Costituzione. È un piano del ministro degli Interni del partito FPÖ, Herbert Kickl, che sta incontrando la resistenza dei partiti d'opposizione.

Una simile misura significherebbe un intervento dello Stato sulla base di una previsione di un comportamento criminale, prima che un reato sia stato realmente compiuto, riferisce la stampa austriaca.

Ad inizio febbraio un richiedente asilo, definito come pericoloso, ha accoltellato il direttore di un ufficio di assistenza sociale di Dornbrin, in Austria. L'uomo, classificato come pericoloso, ora è in carcere preventivo. Il cancelliere Sebastian Kurz sostiene il piano del suo ministro degli Interni «naturalmente nella cornice di uno Stato di diritto, con controlli giuridici e solo nel caso di concreti sospetti».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-24 07:02:15 | 91.208.130.85