KEYSTONE/KPINL (JIM LO SCALZO)
USA / DPRK
24.02.2019 - 16:130
Aggiornamento : 16:53

Pompeo: «Speriamo in un grande passo avanti di Kim Jong-un»

Sulla situazione in Venezuela, invece, il segretario di Stato americano ha assicurato che i giorni di Maduro «sono contati»

WASHINGTON - Kim Jong un «ha promesso di denuclearizzare e speriamo che compirà una grande passo in questa direzione la settimana che viene»: lo ha detto il segretario di stato americano, Mike Pompeo, in una intervista alla Cnn alla vigilia del nuovo storico summit tra Kim e Donald Trump in Vietnam.

La Corea del Nord, ha ammesso però Pompeo, resta una minaccia nucleare. Pompeo ha quindi contestato il fatto che Trump sostenga il contrario: «Quello che ha detto è che gli impegni presi a Singapore e gli sforzi compiuti hanno diminuito i rischi per il popolo americano».

Esprimendosi sulla situazione in Venezuela, Pompeo ha detto che «I giorni di Maduro sono contati».

«Lo abbiamo spiegato chiaramente a Kim», ha aggiunto Pompeo: «L'alternativa ad abbandonare il suo arsenale nucleare è quella di rimanere uno stato emarginato, un Paese non in grado di fare commercio e di crescere, incapace di potersi prendere cura del proprio popolo».

Pompeo ha quindi sottolineato come gli Stati Uniti non staranno a guardare e «agiranno». E commentando gli scontri e la vicenda degli aiuti umanitari bloccati alla frontiere del Venezuela, in una serie di tweet il segretario di stato ha definito Maduro «un tiranno ripugnante», condannando gli attacchi ai civili da parte dei suoi «gangster».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-21 03:14:59 | 91.208.130.86