Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
3 ore
Dramma nel Lago Maggiore: affoga una ventenne
La giovane si era recata al lago per un bagno con gli amici
STATI UNITI
5 ore
Il fratello di Trump è in ospedale
Robert Trump starebbe molto male. Il Presidente andrà presto a fargli vista.
GERMANIA
7 ore
La Spagna è paese a rischio per i viaggiatori tedeschi (Baleari incluse)
Test e quarantena per chi rientra dalle vacanze. Fanno eccezione soltanto le Canarie
FRANCIA
8 ore
Moria di pesci nel nord-est francese, denunciata Nestlè
«Abbiamo già recuperato tre tonnellate di pesci morti» ha detto il Presidente della Federazione pesca delle Ardenne
Politica
9 ore
«Lukashenko ha vinto le presidenziali»
La Commissione elettorale centrale bielorussa ha approvato i risultati delle elezioni
GERMANIA
9 ore
Hanno avuto il coronavirus, ma non hanno anticorpi
È quanto osservato da uno studio dell'Istituto Koch sul 28% delle persone che hanno avuto la malattia
STATI UNITI
10 ore
«Frodi fiscali e tradimenti», ecco tutti gli scheletri nell'armadio di Trump
L'ex legale personale del presidente lancia il suo (attesissimo) libro Disloyal: a Memoir.
STATI UNITI
12 ore
«A New York il Covid-19 come la spagnola»
Secondo uno studio le due pandemie hanno avuto un impatto simile nella Grande Mela.
FOTO
ITALIA
13 ore
Due anni dal crollo del ponte Morandi: «Non dimentichiamo»
I parenti delle vittime: «I nostri familiari sono vittime di una strage che non sarebbe mai dovuta accadere»
GUYANA FRANCESE
13 ore
Ariane 5: rinviato al 15 agosto il lancio
La missione è impedita dai venti in alta quota. Previsto il trasporto di tre satelliti
ITALIA
31.10.2018 - 12:270
Aggiornamento : 18:05

Ossa ritrovate in Vaticano, cosa possono raccontare. Forse di due persone

Il sospetto è che possano essere anche di Emanuela Orlandi

ROMA - Dagli esami sulle ossa a quello del Dna sono molte le informazioni che si potrebbero ricavare dall'analisi dei resti trovati nella Nunziatura apostolica a Roma, sui quali pende il sospetto possano essere di Emanuela Orlandi, a patto che il loro stato di conservazione sia accettabile. Lo afferma Giovanni Arcudi, il direttore della Medicina legale dell'Università Tor Vergata.

Età dei resti - «Dall'analisi chimica delle ossa si può capire da quanto tempo è morta la persona, valutandone il degrado - spiega Arcudi -. A seconda del luogo di conservazione, asciutto o umido, la degradazione delle ossa cambia, ci sono delle tabelle specifiche a seconda del terreno dove sono conservati i resti. Il risultato in un periodo approssimativo, con una forbice di 10-20 anni. Non si può usare invece la datazione al Carbonio, che serve per resti più antichi, di almeno 100-200 anni».

Gli esami sulle ossa - Da queste spiega l'esperto, si possono ottenere molte informazioni sia sulla persona ma anche sulla datazione della morte. «Sulle ossa si fa la diagnosi dell'età, analizzando l'usura dei denti o la conformazione del cranio, se sono disponibili e ben conservati, o dalle cartilagini degli arti. Per determinare il sesso usiamo alcune misure del bacino o del cranio, mentre per l'altezza del soggetto in vita servono le cosiddette ossa lunghe, come il femore. La quantità di informazioni ottenibili dipende da quali reperti abbiamo e da come sono conservati, ovviamente con un intero scheletro si può sapere molto di più. Anche eventuali lesioni delle ossa o dei denti possono essere molto d'aiuto, confrontate magari con la storia clinica della persona a cui si sospetta appartengano i resti».


Keystone

Il dna - «L'estrazione del Dna e le analisi conseguenti, come il confronto con quello della persona a cui si sospetta appartengano i resti o i familiari, non richiedono molto tempo, si possono fare in 7-10 giorni - spiega l'esperto -. Non sempre però si riesce a ricavare del materiale genetico utilizzabile, dipende sempre da come sono conservati i resti, e anche da che tipo di ossa abbiamo. I denti e le vertebre ad esempio sono migliori per l'estrazione, anche se in teoria anche le altre ossa potrebbero essere utilizzate. Una volta ottenuto un Dna analizzabile si può sapere il sesso con sicurezza, e se si ha un 'sospetto' su chi possa essere la persona si può fare il confronto diretto, mentre se non si ha un'idea si può provare con le banche dati del Dna, che però al momento sono abbastanza limitate in Italia».

I denti - L'esame dei resti ritrovati potrebbe essere confrontato con referti dentistici: radiografie o calchi come quelli per gli apparecchi odontoiatrici, se conservati, potrebbero essere utili. Ma i denti sono anche una ottima fonte per il recupero del Dna.

Forse di due persone - Potrebbero appartenere a due persone differenti le ossa ritrovate. Secondo quanto si apprende da fonti qualificate, infatti, durante i lavori di rifacimento del pavimento gli operai avrebbero ritrovato uno scheletro quasi intero e, in un altro punto, altri frammenti di ossa.

Il ritrovamento delle ossa, avvenuto lunedì, ha riportato d'attualità il caso di Emanuela Orlandi, figlia quindicenne di un commesso della Prefettura della casa pontificia, scomparsa il 22 giugno del 1983. Uno dei cosiddetti "misteri d'Italia" rimasti irrisolti. Un mese prima, il 7 maggio, era scomparsa a Roma un'altra quindicenne, Mirella Gregori.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 01:31:38 | 91.208.130.89