Cerca e trova immobili

CANTONECastellinaria, qualche novità con l'avvicinarsi della 36esima edizione

12.06.23 - 09:30
Già selezionati i film d'animazione pensati per i più piccoli e pronti nuovi progetti pensati nell'ambito della sostenibilità
TiPress
Castellinaria, qualche novità con l'avvicinarsi della 36esima edizione
Già selezionati i film d'animazione pensati per i più piccoli e pronti nuovi progetti pensati nell'ambito della sostenibilità

GIUBIASCO - A qualche mese - ancora - dal via alla 36esima edizione del Festival del cinema giovane, Castellinaria (18-25 novembre) ha già in serbo alcune novità. Confermati i due film d'animazione che comporranno la "Piccola rassegna" della kermesse e siglate due nuove importanti collaborazioni con la scena internazionale.

Per quanto riguarda la sezione non competitiva del festival e dedicata ai più giovani, per la "Piccola Rassegna" sono già stati selezionati "Yakari: un viaggio spettacolare" di Toby Genkel, Xavier Giacometti (Belgio, Francia, Germania, 2020) e "La famosa invasione degli orsi in Sicilia" di Lorenzo Mattotti (Francia, Italia 2019).

Il primo film di animazione è tratto dal lavoro svolto negli anni '70 dallo scrittore André Jobin e dall'illustratore Claude de Ribaupierre. Il secondo, invece, è un racconto a puntate che Dino Buzzati aveva pubblicato sulle pagine del Corriere dei Piccoli nel 1945.

Per quando riguarda le sezioni - invece - competitive "Kids" e "Young", per la sezione Fuori Concorso e il concorso Castellincorto, la commissione non è ancora arrivata a una selezione di opere definitiva. Nel frattempo, però, ha siglato due nuove importanti collaborazioni.

La prima, si legge in una nota, «con il Biografilm di Bologna, un festival dedicato alle storie di vita, alle biografie di personaggi della letteratura, del cinema, della politica, nei suoi contenuti documentari e di fiction, con il quale verrà studiato un programma speciale da proporre all’interno del concorso Young, fornendo agli insegnanti, attraverso un cinema di qualità, contenuti che possano sviluppare nelle ricerche già presenti nei programmi delle scuole superiori».

«La seconda con il Festival dei Popoli di Firenze, importante festival storicamente impegnato nella promozione e nello studio del cinema di documentazione sociale, con cui selezioneremo delle opere dedicate all’ecologia e che verranno proposte nelle diverse sezioni del Festival nel contesto di “Young is Green”, un percorso trasversale sulla sostenibilità».

La prossima edizione prevede inoltre il ritorno della sezione Oltre le Sbarre. Si tratta di un progetto che rientra nel quadro di un percorso di reinserimento di giovani detenuti/e che ha avuto molto successo nel 2022. Cinque persone di età compresa tra i 18 e i 25 anni avranno il compito di visionare e valutare i cortometraggi selezionati nel concorso Castellincorto.

Infine, torna anche quest'anno, dal 2 al 12 agosto, "Cinema&Gioventù". Una formula in cui sono i giovani a comporre la giuria nell'ambito del Locarno Film Festival. I giovani che partecipano a questa giuria avranno la possibilità di vivere il Locarno Film Festival dal suo interno.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE