TiPress - foto d'archivio
CANTONE
08.12.2019 - 10:190
Aggiornamento : 12:06

Salario minimo, sono 24 gli emendamenti dell’Mps

Proposto un salario orario lordo tra 24 e 24.50 franchi, perché «3'200 franchi non consentono una vita dignitosa»

BELLINZONA - Tremiladuecento franchi al mese non permettono a nessuno di avere un tenore di vita dignitoso. Ne sono convinti, e lo ribadiscono, i membri del gruppo Mps-Pop-Indipendenti che nei giorni scorsi avevano annunciato la volontà di presentare un proprio rapporto «che si oppone all’analisi e alla logica del Consiglio di Stato».

«Se fossimo membri di una commissione parlamentare - si legge nella nota - il nostro sarebbe una sorta di “rapporto di minoranza” che contiene un’analisi e un punto di vista radicalmente diversi da quelli della maggioranza». Il risultato sono 24 emendamenti al decreto legge sul salario minimo.

«È evidente che, tutti, ma proprio tutti (da “destra” a “sinistra”), un po’ si vergognano di quanto stanno proponendo in materia di salario minimo legale», scriveva l’Mps. Il che si traduce nella proposta di un salario orario lordo fissato in un intervallo tra 24 e 24.50 franchi, da aggiornare annualmente secondo un valore composto dall’indice nazionale dei prezzi al consumo e dall’aumento del premio di cassa malati. Con un salario minimo a livello cantonale pari al 67% (e non al 55% come proposto finora) della mediana salariale nazionale per settore economico.

Il gruppo Mps-Pop-Indipendenti ritiene indispensabile inoltre che venga verificato il rispetto della legge e che le violazioni vengano sanzionate.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Maxy70 9 mesi fa su tio
Purtroppo c'entrano eccome le frontiere aperte. 3'200 mensili assicurati, con un regolare contratto e prestazioni sociali made in CH, per gli affamati d'oltre confine é la manna nel deserto! Un (giustissimo!) provvedimento diventerebbe un boomerang.
anndo76 9 mesi fa su tio
@Maxy70 scusa, se i dati che ci da' l'uST sono veri, abbiamo 12 mila disoccupati in ticino...vogliamo dire 30mila con quelli in assistenza ?' perfetto ! se ne entrano 70mila al giorno, vuol dire che mancherebbero 40mila lavoratori o sbaglio ?? cosa centra il tuo commento con i frontalieri etc ? non lo ho capito...
miba 9 mesi fa su tio
Quanti like positivi per l'ipocrisia del MPS! Fanno sembrare di essere i paladini del salario minimo ma proprio loro sono quelli in prina fila per l'abolizione delle frontiere. Proprio un'equazione ed un'ideologia che quadrano alla perfezione!!
anndo76 9 mesi fa su tio
@miba il problema, a mio avviso, non sono le frontiere. ma il sistema (affitti, casse malati, costi della spesa etc ) che non reggono piu'. Se quello che oggi e' un frontaliere ( indipendentemente dalla nazionalita' ) viene a risidere qui con il permesso B, non e' che a noi cambia qualche cosa in termini economici no ? non abbassano i costi etc o sbaglio ??
miba 9 mesi fa su tio
@anndo76 Il vero problema è che i sinistroidi del MPS vogliono la botte piena (consenso popolare) e la moglie ubriaca (quote di affiliazione ad UNIA dei frontalieri)
ugobos 9 mesi fa su tio
per poter pagare un salario minimo bisogna ridurre i vostri stipendi assurdi e non fate niente di utile.
anndo76 9 mesi fa su tio
@ugobos come in ogni paese del mondo, la casta dei soliti sta' bene, la massa male....
Bayron 9 mesi fa su tio
Concordo
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 19:51:43 | 91.208.130.87