Ti Press
Anna Biscossa, prima firmataria
CANTONE
30.07.2019 - 11:470

Sottoccupazione: «Come siamo messi in Ticino?»

Interrogazione del Partito socialista dopo i dati pubblicati dall'Ufficio federale di statistica negli scorsi giorni

BELLINZONA - Nei giorni scorsi sono stati pubblicati dall'Ufficio federale di statistica i dati annuali per il 2018 degli "indicatori complementari sulla disoccupazione: sottoccupazione e potenziale di forza lavoro", da cui risulta che oltre 356.000 persone, pur lavorando, sarebbero disposte a lavorare di più se ne avessero la possibilità. 

Se si tiene conto che alle stesse si aggiungono oltre 231.000 disoccupati iscritti agli uffici di collocamento, si arriva ad un totale dei disoccupati e sottoccupati, di circa 600.000 persone a livello svizzero.

Alla luce di questo, il Partito socialista ha deciso di presentare un'interrogazione per conoscere la situazione ticinese. In particolare, vengono richiesti gli ultimi dati disponibili (2017 e 2018) degli occupati a tempo parziale e dei sottoccupati del Canton Ticino.

Inoltre, il PS chiede se il Governo non consideri tale situazione «un'emergenza», e quindi un compito politico su cui chinarsi con «urgenza», e quali misure lo stesso intenda mettere in campo per arginare una situazione del lavoro «ormai da parecchio tempo insostenibile in Ticino, ma che nelle recenti statistiche non fa che confermare ed accentuare la gravità dei dati fin qui noti».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-14 07:23:47 | 91.208.130.89