Keystone
CANTONE / GIURA
23.06.2019 - 13:240

"Liberi e Svizzeri", Giura e Ticino lontani eppure così vicini

Norman Gobbi è intervenuto durante i festeggiamenti per i 40 anni dalla nascita del Canton Giura

SAIGNELÉGER - C'era anche il Direttore del Dipartimento delle istituzioni Norman Gobbi ai festeggiamenti indetti dal Governo giurassiano per festeggiare i 40 anni dalla nascita del 26.esimo Cantone della Confederazione.

Gobbi ha portato il saluto a nome del Consiglio di Stato ticinese e del Ticino, «che più di tutti volle, fortissimamente volle, seguire l’anelito di libertà, di autonomia, ma pure di progettualità delle cittadine e dei cittadini giurassiani». 40 anni fa, infatti, le cittadine e i cittadini del nostro Cantone espressero il loro sì con la più alta percentuale (95,1%) tra tutti i Cantoni svizzeri. 

Il consigliere di Stato - il cui discorso è visibile integralmente in allegato -  ha inoltre sottolineato come personalmente si senta molto vicino allo spirito che ha animato e che tuttora anima i giurassiani: «Il mio percorso politico è nato battendomi per affermare il ruolo del Ticino all’interno della Confederazione. Per fare aprire gli occhi sulla pericolosità di non accordare forza e valore alla minoranza italofona elvetica. Per far capire che Berna non poteva trattare il Ticino come una periferia negletta della Confederazione. In un sistema federalista ogni Cantone deve poter esercitare la sua autonomia e il potere federale non può accollarsi tutti i compiti».

«Il motto “Liberi e Svizzeri”, avantutto liberi e poi svizzeri, è il legame profondo che ci unisce e che ha permesso di accogliere il vostro Popolo libero come 26esimo Cantone svizzero», ha concluso Gobbi. 

Allegati
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 16:54:42 | 91.208.130.85