Keystone
GIURA
23.06.2019 - 11:290

Il Giura celebra i suoi 40 anni, senza i bernesi

La delegazione bernese non parteciperà oggi ai festeggiamenti in programma oggi a Saignelégier: «La sicurezza non può essere garantita»

BERNA - La delegazione bernese non parteciperà oggi ai festeggiamenti del 40esimo anniversario dalla creazione del canton Giura a Saignelégier (JU) per motivi di sicurezza. È quanto ha riferito il consigliere di Stato bernese Pierre Alain Schnegg a Keystone-ATS.

«Siamo stati informati questa mattina. Il governo giurassiano e la polizia ci hanno comunicato che non sono in grado di garantire la nostra sicurezza», ha spiegato Schnegg, che non ha voluto commentare la decisione presa all'ultimo momento. Nessuna presa di posizione neppure da parte del comandante della polizia del Giura.

La presenza della delegazione alle celebrazioni, soprattutto quella di Schnegg, esponente UDC del Giura bernese, era stata criticata. Il rappresentante francofono, presidente della delegazione del Consiglio di Stato per gli affari giurassiani, si è particolarmente impegnato per il mantenimento di Moutier nel canton Berna. Anche se non doveva tenere un discorso oggi, da taluni la sua presenza era considerata una provocazione.

Tutti tranne Berna - Oltre 220 ospiti sono attesi oggi per le celebrazioni. Tutti i cantoni svizzeri, ad eccezione di Berna, saranno rappresentanti. Diversi agenti pattugliano da questa mattina la zona della sala che accoglierà gli ospiti, ha constatato Keystone-ATS. Tale dispositivo di sicurezza è stato realizzato per la presenza del consigliere federale Alain Berset, ma soprattutto in previsione di un raduno di autonomisti che intendono ugualmente protestare contro Schnegg.

I festeggiamenti sono iniziati già venerdì. Oggi è il culmine delle celebrazioni: la giornata ufficiale è cominciata con una cerimonia ecumenica con la partecipazione della fanfara della polizia cantonale. La parte ufficiale è cominciata alle 11.00 alla Halle du Marché-Concours.

Tra gli oratori figurano tra gli altri Berset, il presidente del governo giurassiano Jacques Gerber e il presidente del Movimento autonomista giurassiano (MAJ) Laurent Coste. La parte ufficiale sarà affiancata da concerti e spettacoli che si protrarranno per tutta la giornata.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-14 07:10:13 | 91.208.130.85