Foto
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
3 ore
Chi piange 🙁 e chi ride 😊 per l’iniziativa per la limitazione
Perdenti e vincitori a confronto sull’immigrazione moderata
MENDRISIO
4 ore
Incidente allo svincolo di Mendrisio
I protagonisti dell'episodio sono un camper e un'auto
ROVEREDO (GR)
5 ore
Approvato il credito milionario per la strada forestale tra Roveredo e i Monti di Laura
Si tratta di uno dei due oggetti comunali votati oggi nella località mesolcinese. Anche l'altro è stato accettato
CANTONE
5 ore
Scrutinati tutti e 115 i comuni. Ecco i risultati
Solo Ticino, Glarona, Svitto e Appenzello Interno dicono Sì all'immigrazione moderata.
CANTONE
6 ore
«Un nuovo grave abuso dello stato di diritto»
È la denuncia dell'MPS nei confronti del Servizio armi, esplosivi e sicurezza privata
CANTONE
8 ore
Anche le donne PPD chiedono un intervento
«L’individuazione di problemi nelle istituzioni nella gestione delle molestie sessuali resta senza soluzione»
CONFINE
10 ore
Inseguimento da film: a bordo quattro minorenni svizzeri
È accaduto nella notte tra venerdì e sabato. Al volante c’era un 17enne
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Scontro tra un'auto e una bici: ciclista in pericolo di vita
L'uomo è un 63enne della regione. Alla guida della vettura una 86enne domiciliata nel Luganese.
CANTONE
1 gior
Gottardo: ritardi e attese a sud e a nord
Tra Quinto e Airolo bisogna pazientare anche per un'ora. La strada del passo, inoltre, è chiusa.
LUGANO
1 gior
Se l'arte urbana passa dal Wi-Fi
Presentato questa mattina da Leonardo Angelucci "Wi-Fi: Looking for networks", attivo da novembre
FOTO
CAMORINO
1 gior
Moto contro la barriera metallica
Sul posto due auto della polizia. Chiusa la corsia di sorpasso.
LUGANO
1 gior
Lavori sulla linea del trenino FLP
Il servizio verrà interrotto nelle ore serali. Circoleranno bus sostitutivi.
CANTONE
1 gior
Denunce sul posto di lavoro, scatta la mozione
Il PS chiede al Consiglio di Stato di informare, sensibilizzare e conoscere
CANTONE
1 gior
Agente a processo per un radar: «Una distorsione del sistema»
Il comitato OCST dei funzionari di polizia esprime il massimo sostegno al collega
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Quando "la plastica" si vede nella pipì dei bambini
Trovate anche tracce di bisfenolo A, classifica come sostanza con effetti tossici
CANTONE / URI
1 gior
Le vacanze autunnali bloccano il San Gottardo
La coda al portale nord della galleria ha già toccato i 10 chilometri
FOTO
CANTONE
1 gior
«In classe distanti, sui bus ammassati»
Azione di protesta quest'oggi in diversi istituti scolastici.
LOCARNO
05.12.2016 - 15:390

Studenti universitari in rivolta: «Senza questi treni siamo nei guai»

Le FART sopprimono due corse internazionali verso e da Domodossola. Il 24enne Daniel Mutti lancia una petizione: «Avremmo difficoltà a raggiungere la Romandia e la Svizzera tedesca»

LOCARNO - «Senza quei treni, rischiamo davvero di essere messi in una situazione difficile. Chiediamo ai vertici delle Ferrovie Autolinee Regionali Ticinesi (FART) di ascoltarci». È l’appello lanciato da Daniel Mutti, 23enne di Golino, studente universitario a Friborgo. Daniel di recente ha lanciato una petizione che mira a un risultato ben preciso: salvare la corsa che alla domenica sera alle 18.48 parte da Locarno e va a Domodossola. E quella del venerdì sera, che alle 20.25 porta da Domodossola a Locarno. «Sono le due corse usate dagli studenti del Locarnese che studiano in Romandia e nella Svizzera tedesca. Se ce le tolgono, dovremo fare i salti mortali per raggiungere i nostri atenei».

L’incognita dell’affluenza – E in effetti l’intenzione delle FART, stando al nuovo piano orario del 2017, sarebbe quella di sopprimere le due ultime corse internazionali della Centovallina sull’arco dei sette giorni. «Noi – riprende Mutti – chiediamo di salvare le corse del venerdì e della domenica. Sappiamo che le FART vogliono motivare la soppressione con il fatto che su queste corse ci sarebbero in media 12 utenti a volta. Questo perché la media è stata fatta sull’arco dei sette giorni. Se si considerano solo le corse del venerdì e della domenica il numero di utenti quadruplica».

Prezzi che aumentano – Mutti, che con la sua petizione online ha già raccolto circa 1000 firme, non usa mezzi termini nel definire la situazione. E fa riferimento anche all’aumento generale dei prezzi previsto per il nuovo corso: +2,5% per i biglietti e + 4,2% per gli abbonamenti generali. «Gli studenti che vorranno comunque muoversi con la Centovallina dovranno spostarsi in anticipo. A quel punto i benefici generati dall’abbonamento Binario 7 (prezzi ridotti dopo le 19 per gli under 25) andrebbero a cadere. E si creerebbero invece parecchi costi aggiuntivi».

AlpTransit come variante – L’alternativa? Usare la linea di AlpTransit. Mutti non ci sta. «I nostri viaggi durerebbero comunque in media un’ora e mezza in più rispetto al tempo impiegato passando dalle Centovalli. Senza contare che i treni sulla linea del Gottardo sono spesso saturi negli orari del pendolarismo studentesco».

La coincidenza – Il caso degli studenti della Centovallina non è isolato. Proprio nelle scorse settimane le Ferrovie Federali Svizzere (FFS) hanno deciso di sopprimere la corsa della domenica sera che alle 19.11 da Lugano porta oltre San Gottardo. Un treno, anche in questa circostanza, molto frequentato dai beneficiari dell’abbonamento Binario 7.

Parla la direzione delle FART – Ma cosa pensano i vertici delle FART in merito alla petizione portata avanti da Daniel Mutti? Il vice direttore Claudio Blotti ammette: «Ne siamo a conoscenza. E capiamo la reazione degli utenti che durante il 2016 hanno utilizzato l’ultima corsa tra Locarno e Domodossola, approfittando della facilitazione tariffale concessa dal titolo di trasporto Binario 7».

Il monitoraggio – Blotti fa poi riferimento a un monitoraggio delle corse, condotto dalle FART in collaborazione con la Società Subalpina Imprese Ferroviarie (SSIF), avvenuto durante un lasso di tempo, a suo dire, significativo. «In base a questi dati, è stato definito l’orario 2017. Purtroppo i risultati delle indagini sulle corse in questione ne hanno evidenziato il debole utilizzo sull’intero anno».

Possibile tariffa speciale per studenti – Nella serata di domenica 4 dicembre, FART e SSIF hanno nuovamente monitorato l’utilizzo degli ultimi treni serali. «I dati raccolti – precisa Blotti – sono risultati leggermente superiori a quelli già in nostro possesso. Anche perché in questo momento di sottoscrizione della petizione i giovani studenti si sono verosimilmente mobilitati. L’indagine ha confermato come gli studenti sfruttino bene la facilitazione tariffale offerta da Binario 7. Per questo, pur confermando la soppressione dell’ultimo treno serale, le aziende FART e SSIF stanno verificando l’applicazione di una tariffa specifica per questo target».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Massimiliano Serracini 3 anni fa su fb
. .....
AlphaAlien 3 anni fa su tio
Sopprimere i treni non è proprio un gran chè ma perchè i studentini devono tornare ogni weekend dalle loro mammine? A fare il bucato, incontrare amici perchè non sanno legare con altri? 1 1/2 in più? Treni soppressi durante le vacanze estive tra gli agglomerati fanno male a più persone TUTTI i giorni!! Se devi prendere altri mezzi l`abo ti serve a ben poco.
Raffaele Darani 3 anni fa su fb
C'è anche chi impiega comunque 7 ore per recarsi oltre Gottardo a studiare, eppure non si lamenta. È così ad aver tutto e troppo, lamentarsi per tutto. Invece di adattarsi ci si lamenta. Facile dire che i treni sono sempre affollati, se la maggiorparte ha un Binario 7 e quindi obbligatoriamente si deve prendere un treno dopo le 19. Quel giorno che aumenteranno il prezzo di questo prodotto, magari anche esponenzialmente poi ancora a lamentarvi, mi raccomando.
mela morsicata 3 anni fa su tio
lanciate una raccolta firme per portare al voto il popolo.
Mauri Lorini 3 anni fa su fb
Ma è possibile gli permettono di giocare con i nostri soldi ?
rolly 3 anni fa su tio
I mezzi pubblici in Svizzera... una vergogna!! Offerta zero e prezzi al di sopra di qualsiasi altra nazione! In Ticino? Peggio che peggio, e la famosa "Tassa di collegamento"? Hahahaha facciamo ridere anche le galline....
cf. 3 anni fa su tio
Se saranno effettivamente soppressi, l'ultimo collegamento tra Locarno e Domodossola partirebbe addirittura prima delle 18.00; alla faccia del servizio pubblico! Anche il modo di comunicare la soppressione di questi collegamenti è alquanto discutibile: esiste in Svizzera una procedura di consultazione - su progetto-orario.ch - che in questo caso non è stata rispettata.
Daniel Mutti 3 anni fa su fb
https://www.change.org/p/ffs-mantenere-la-qualità-attuale-dell-offerta-ferroviaria-sulla-linea-locarno-domodossola Questo è il link per firmare la petizione. All'interno troverete ulteriori informazioni sulla tematica! Grazie a tutti
Guglie Solo Fabio 3 anni fa su fb
Daniel Mutti toro!!!!!!!

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-27 19:25:19 | 91.208.130.86