Keystone (archivio)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
ZURIGO
4 ore
Per due anni ha mostrato il dito medio a un multafot
Si tratta di un ciclista che la polizia è riuscita a fermare dopo ventisette sanzioni
SVIZZERA
8 ore
La SSR investe di più nel cinema
Per il periodo 2020-2023 il contributo annuo sarà di 32,5 milioni di franchi, cinque in più rispetto a prima
SVIZZERA
10 ore
Stop alle telefonate delle assicurazioni
È stato raggiunto un accordo riguardo al telemarketing come pure per il pagamento di provvigioni agli intermediari
GRIGIONI
11 ore
È stato un WEF «pacifico»
Dal punsto di vista della sicurezza, le autorità forniscono un bilancio positivo del cinquanesimo Forum
VAUD
12 ore
«C'è una bomba», falso allarme all'ospedale di Payerne
Un uomo non identificato ha fatto scattare un importante dispositivo di sicurezza. La polizia: «Nessuno è stato in pericolo»
GRIGIONI
13 ore
Più di mille ospiti a Casa Svizzera a Davos
L'edificio, situato in posizione centrale presso lo stadio del ghiaccio, è diventato la piattaforma di comunicazione della Svizzera al WEF
SVIZZERA
14 ore
«Occorre preparare il terreno per la crescita»
Il compito assegnato alla Banca centrale europea è «garantire la stabilità finanziaria e dei prezzi nell'economia», spiega Christine Lagarde
FOTO
GRIGIONI
15 ore
In pochi in piazza insieme a Greta a Davos
Solo alcune dozzine di attivisti hanno preso parte al flash mob organizzato nella località che ospita il Forum economico mondiale
BERNA / UNIONE EUROPEA
16 ore
Keller-Sutter: disponibili ad accogliere rifugiati minorenni dalla Grecia
All'incontro con i ministri dell'Interno Ue a Zagabria, la consigliera federale ha sottolineato la precaria situazione umanitaria nel Paese
FOTO
SAN GALLO
16 ore
Fece esplodere una drogheria a Freiburg, lo cercano anche in Svizzera
L'uomo è latitante da mesi, per il suo misterioso attentato dinamitardo potrebbe aver indossato un travestimento
SVIZZERA
16 ore
Circo Royal in bancarotta: è la seconda volta in due anni
Quello che un tempo era il secondo circo elvetico ha conosciuto una spirale di problemi nelle ultime settimane
GRIGIONI
16 ore
WEF, spazio aereo violato una sola volta
Un piccolo velivolo da turismo è entrato nella zona "off limits", in territorio italiano, due giorni fa
GLARONA
16 ore
Investe un bimbo sulle strisce e nemmeno si ferma
È successo ieri in una frazione di Glarona, per il piccolo fortunatamente solo ferite lievi
SVIZZERA
17 ore
Sfruttò informazioni riservate, ex manager sanzionato dalla FINMA
L'ex Ceo di una banca elvetica ha effettuato transazioni presso altre banche dai depositi di sua moglie
ZURIGO
17 ore
«I bonus non hanno senso, le banche svizzere sono indietro di anni»
A lanciare l'accusa è un imprenditore olandese di base a Zurigo: «Chi viene per i soldi, se ne va per i soldi»
SVIZZERA
20.03.2019 - 19:100

L'Assemblea federale e il Consiglio nazionale in breve

Domani a Palazzo federale si discuterà, fra i vari temi, di strade nazionali e politica estera

BERNA - Nella seduta odierna iniziata a camere riunite, l'Assemblea federale ha:

- ELEZIONE TRIBUNALE PENALE FEDERALE: eletto con 185 voti su 186 schede valide il giudice Stefan Blättler (UDC/ZH) alla presidenza del Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona per l'anno 2019. Alla vicepresidenza è stata eletta un'altra giudice di area democentrista, Sylvia Frei (TG/ZH), con 186 voti su 186 schede valide;

- CORTE D'APPELLO DEL TPF: proceduto all'elezione di Olivier Thormann (PLR/FR) quale membro della nuova Corte d'appello del TPF. Il nuovo giudice ordinario di lingua francese ha ottenuto 164 voti su 164 schede valide. Ad eccezione dei Verdi e dei Verdi liberali, tutti gli altri gruppi parlamentari hanno sostenuto la nomina di Thormann;

- GIUDICE ORDINARIO AL TPF: provveduto alla nomina di David Bouverat (UDC), giurassiano d'origine ma domiciliato a Bellinzona, in veste di giudice ordinario di lingua francese presso il TPF. Quest'ultimo, che era sostenuto da tutti i gruppi parlamentari, ha ottenuto 200 voti su 205 schede valide;

- GIUDICE ORDINARIO AL TPF BIS: eletto la ticinese Fiorenza Bergomi (classe 1968) in qualità di giudice ordinario di lingua italiana per il resto del periodo amministrativo 2016 -2021 con 196 voti su 205 schede valide. La ticinese, che era sostenuta da tutti i gruppi parlamentari, vanta una lunga esperienza nei settori di cui si occupa il TPF e la sua nomina consente pure di porre rimedio alla sottorappresentanza del PLR e a quella delle donne che attualmente caratterizza il tribunale con sede a Bellinzona;

- ELEZIONE MINISTERO PUBBLICO DELLA CONFEDERAZIONE: proceduto all'elezione dell'avvocato Jürg Zumstein quale membro dell'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione (MPC). Zumstein, che ha ottenuto 202 voti su 202 schede valide, sostituisce Cornel Borbély.

CONSIGLIO NAZIONALE

Tornato a riunirsi da solo, il Consiglio nazionale in seguito ha:

- FISCO, SCAMBIO DI INFORMAZIONI: deciso che le raccomandazioni del Forum globale sulla trasparenza e sullo scambio di informazioni a fini fiscali (Forum globale) vanno attuate senza abolire le attuali azioni al portatore. Non dovrebbe però più essere possibile emetterne di nuove. La Camera del popolo ha approvato, con 90 voti contro 60 e 27 astensioni, il relativo disegno di legge. Gli Stati devono ancora esprimersi ;

- FISCO, ASSISTENZA AMMINISTRATIVA: respinto la proposta di adeguare la disposizione sulle domande di assistenza amministrativa che si fondano su dati rubati, come voleva il Consiglio federale. Per la maggioranza, con l'attuale giurisprudenza del Tribunale federale la Svizzera soddisfa già le direttive del Forum globale. Attualmente la legge vieta l'assistenza amministrativa se la richiesta "viola il principio di buona fede, in particolare quando si fonda su informazioni ottenute tramite atti punibili secondo il diritto svizzero" ;

- SGRAVI A FAVORE DELLE PMI: bocciato - con 103 voti contro 82 e 8 astenuti - una mozione di Sylvia Flückiger (UDC/AG) che chiedeva al governo di sgravare le piccole e medie imprese per gli oneri amministrativi sostenuti su mandato della Confederazione. L'autrice del testo chiedeva in particolare che le PMI venissero adeguatamente indennizzate con un importo forfettario;

- REGOLE PER LE CRIPTOVALUTE: approvato - con 99 voti contro 82 e 10 astenuti - una mozione di Giovanni Merlini (PLR/TI) con la quale si chiede che gli strumenti procedurali delle autorità giudiziarie e amministrative vengano adeguati anche alle criptovalute e non soltanto alle cose, ai crediti, ai diritti e ai dati informatici. Il Governo proponeva di bocciare il testo. Gli Stati devono ancora esprimersi;

- BILANCIO GENERAZIONALE: adottato - con 157 voti contro 29 e 2 astenuti - un postulato di Kathrin Bertschy (PVL/BE) che incarica il Consiglio federale di aggiornare il bilancio generazionale e di presentare una stima degli oneri finanziari causati dai compiti statali attuali e previsti, dagli impegni e dalle opere sociali a carico della generazione attuale e di quelle future;

- SOTTRAZIONE D'IMPOSTA: bocciato, con 135 voti contro 57 e una astensione, un postulato di Mattea Meyer (PS/ZH) che chiedeva una analisi approfondita sulla portata della sottrazione d'imposta in Svizzera. Per la maggioranza è difficile se non impossibile ottenere una stima attendibile in materia. I risultati dello studio delle fonti di dati disponibili sarebbero inoltre di scarsa utilità: gli sviluppi internazionali negli ambiti della trasparenza e dello scambio di informazioni hanno infatti cambiato e ridotto sensibilmente le possibilità di sottrarre le imposte;

- IDENTITÀ ELETTRONICA: approvato, con 128 voti contro 48 e 4 astenuti, la nuova Legge federale sui servizi d'identificazione elettronica (Legge sull'eID, LSIE). L'opposizione è venuta dalla sinistra che auspicava un ruolo più attivo dello Stato. Scopo della LSIE è creare le premesse per potersi identificare online mantenendo il pieno controllo dei propri dati. Il dossier passa agli Stati.

Ordine del giorno di giovedì 21 marzo (08.00-13.00 e 15.00-19.00):

- Strade nazionali 2020-2023, fase di potenziamento 2019 delle strade nazionali e credito d'impegno. Limite di spesa (continuazione);

- Rapporto sulla politica estera 2018;

- Rapporto sulla politica economica esterna 2018;

- Escludere l'olio di palma dall'accordo di libero scambio con la Malaysia (mozione degli Stati e iniziative cantonali TG e GE);

- Ottimizzazione delle misure di accompagnamento. Modifica dell'articolo 2 della legge sui lavoratori distaccati (mozione Abate);

- Interventi parlamentari di competenza del DEFR.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-25 04:11:35 | 91.208.130.89