Keystone
BERNA
22.08.2018 - 12:370

Il governo dice no all'iniziativa contro i pesticidi

Secondo l'esecutivo, la produzione indigena subirebbe un tracollo a causa del calo delle rese, delle perdite in termini di scorte di materie prime e di prodotti trasformati

BERNA - L'iniziativa popolare "Per una Svizzera senza pesticidi sintetici" deve essere bocciata perché limita troppo il margine di manovra della filiera agroalimentare. È quanto raccomanda oggi il Consiglio federale, ricordando come in giugno abbia varato una serie di misure per ridurre i rischi legati all'uso di prodotti fitosanitari nel quadro della Politica agricola a partire dal 2022.

Vietando l'utilizzo di pesticidi sintetici, di cui fanno parte anche i prodotti usati per la disinfezione e la pulizia (biocidi), sarebbe più difficile garantire la sicurezza e l'igiene lungo l'intera filiera alimentare, sottolinea il governo in una nota.

Secondo l'esecutivo, la produzione indigena subirebbe un tracollo a causa del calo delle rese, delle perdite in termini di scorte di materie prime e di prodotti trasformati.

«L'offerta e la varietà di derrate alimentari diminuirebbero sensibilmente poiché con i metodi disponibili in Svizzera non si potrebbero più coltivare determinate colture o quantomeno soltanto in modo limitato. La libertà di scelta dei consumatori ne risulterebbe fortemente ridotta».

Il Consiglio federale teme inoltre che l'adozione dell'iniziativa possa portare a un aumento del turismo degli acquisti «perché non si potrebbero più importare neanche molte derrate alimentari a scopo commerciale». Il divieto d'importazione sarebbe inoltre parzialmente in contraddizione con il diritto Organizzazione Mondiale del commercio (OMC) e con gli accordi di libero scambio della Svizzera.

L'iniziativa chiede di vietare l'uso di pesticidi sintetici nella produzione agricola, nella cura del suolo e del paesaggio. Propone inoltre di proibire l'importazione a fini commerciali di derrate alimentari contenenti pesticidi sintetici o per la cui produzione sono stati utilizzati tali pesticidi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F.Netri 2 anni fa su tio
E chi sono gli autori di questa iniziativa? Si tratta forse della parte più estremista dei rosso-verdi? Già oggi siamo ormai infestati dai più disparati insetti molesti (zanzare, zecche, moschini, ecc.) Se lasciamo fare a loro, cominceranno anche i topi, ratti e la mosca tzé tzé.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-21 18:33:45 | 91.208.130.87