Keystone
SVIZZERA
19.09.2019 - 16:360

Libra Association: a Ginevra i preparativi continuano nonostante le critiche

L'organizzazione intende entrare in funzione a fine anno, ha confermato il direttore del progetto

GINEVRA - Nonostante le critiche a livello internazionale nei confronti della Libra, la prevista criptovaluta di Facebook, la Libra Association continua a mettere in piedi il suo team operativo a Ginevra. L'organizzazione intende entrare in funzione a fine anno, ha confermato il direttore del progetto, lo svizzero David Marcus, in un'intervista pubblicata oggi da "Le Temps".

«Entro la fine dell'anno forniremo alla Libra Association i mezzi per l'attività operativa», ha spiegato: sarà designato un consiglio d'amministrazione e un direttore che assumerà i compiti attualmente da lui svolti per conto di Facebook. La rete sociale ha annunciato che gestirà il progetto fino alla fine dell'anno e poi lo passerà alla Libra Association.

Marcus ha sottolineato ancora una volta che Facebook non disporrà di più potere o diritti nell'associazione che gli altri membri. «Facebook non sarà il solo padrone della Libra», ha evidenziato facendo riferimento anche al codice di programmazione "open source" della tecnologia alla base della criptovaluta.

Oltre agli attuali 28 membri della Libra Association vi è una «domanda enorme» di altre aziende, soprattutto banche, di poter entrare a far parte dell'associazione, ha detto Marcus. «Nonostante le critiche continuiamo a lavorare duro».

Il manager parla quindi di dialogo «molto costruttivo» con l'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA); a suo dire il processo di concessione di una licenza è sulla buona via. L'obiettivo resta di lanciare la Libra nella prima metà del 2020.

Marcus ha mostrato comprensione per le critiche nei confronti del progetto, soprattutto da parte degli Stati Uniti e della Francia: considerati i potenziali 2,7 miliardi di utilizzatori della criptovaluta esse sono certamente legittime. I rischi vengono però rigorosamente analizzati, si è detto convinto. Inoltre la regolamentazione della Svizzera in relazione al riciclaggio di denaro è tra le più severe al mondo.

Il manager - cresciuto proprio a Ginevra, dove ha compiuto anche parte dei suoi studi - ha motivato la scelta della Svizzera quale sede dell'associazione con la neutralità, ma anche con lo «spirito innovativo» e l'«apertura» del paese. Se la trasformazione della Libra Association in una sorta di organizzazione non governativa riuscisse, essa potrebbe un giorno far parte della Ginevra internazionale.

1 mese fa La Banca dei regolamenti internazionali sta “torchiando” la criptovaluta di Facebook
1 mese fa La Finma: Libra vedrà la luce solo con la nostra autorizzazione
1 mese fa Parlamentari Usa giunti in Svizzera per parlare di Libra
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-19 04:42:08 | 91.208.130.89