Tipress (archivio)
Secondo gli esperti di Raiffeisen «l'organizzazione in vista della pensione è inadeguata».
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FRIBURGO / APPENZELLO ESTERNO
16 ore
Liquami nei torrenti, maxi moria di pesci
FRIBURGO / VAUD
16 ore
La barca si capovolge, nuotano oltre un'ora per raggiungere la riva
VAUD
17 ore
La polizia passa all'azione e sloggia i manifestanti
GRIGIONI
18 ore
Violento scontro, conducenti feriti e furgoni distrutti
BERNA
18 ore
L'impresa estrema di 4 ricercatori in spedizione nell'Artico
SVIZZERA
18 ore
UBS e Credit Suisse, un topmanager sarebbe stato pedinato
SVIZZERA / STATI UNITI
18 ore
In vigore la convenzione contro le doppie imposizioni
NEUCHÂTEL
19 ore
Trovato un cadavere vicino ad una scuola
SOLETTA
19 ore
La maggioranza degli svizzeri si fida delle centrali nucleari
BASILEA CITTÀ
19 ore
L’autista dello scuolabus picchia il bambino di 9 anni
ZURIGO
21 ore
Scritte contro Erdogan, la giustizia svizzera sconfessa la Turchia
SVIZZERA
21 ore
Siamo sempre più spaventati, xenofobi e un po’ omofobi
SOLETTA
22 ore
Bimba cade da cavallo e perde la vita
SVIZZERA
22 ore
«Tassare al 90% i capitali oltre i 2 miliardi»
SAN GALLO
22 ore
Poliziotto si spara alla gamba durante un'esercitazione
SVIZZERA
12.09.2019 - 10:270

«Una persona su tre vorrebbe andare in pensione prima, ma non può»

Lo studio del barometro della previdenza di Raiffeisen fornisce un quadro «preoccupante» della situazione finanziaria in Svizzera

BERNA - Una persona su tre in Svizzera vorrebbe andare in pensione in anticipo, ma non è pronta finanziariamente per farlo. È quanto emerge dal barometro della previdenza pubblicato oggi da Raiffeisen.

Lo studio fornisce un quadro "preoccupante" della situazione finanziaria in Svizzera, rileva la banca in una nota. Il valore complessivo del barometro, che misura il divario tra attese e preparazione in vista della terza età, è sceso a 533 punti su 1000, dai 587 dello scorso anno.

L'evoluzione al ribasso è inquietante, secondo Damien Combelles, specialista del settore presso Raiffeisen, citato nel comunicato. L'organizzazione in vista della pensione è inadeguata. Anche se sono aumentati i contributi versati al terzo pilastro, la percentuale di persone che non dispongono di questa opzione è ancora considerevole.

Secondo gli autori dello studio, continua inoltre a diminuire la fiducia nel sistema elvetico dei tre pilastri. «Sempre più svizzeri, e in particolare i giovani, pensano che lo Stato e i datori di lavoro siano responsabili della previdenza», precisa Combelles.

Il barometro è stato realizzato tra il 17 e il 28 luglio dall'Istituto Link su 1027 persone fra i 18 e i 65 anni e sull'analisi di dati economici. I risultati, scrive Raiffeisen, sono rappresentativi di tutte le regioni del Paese.

Commenti
 
Thor61 1 sett fa su tio
Se si dovesse aspettare essere pronti finanziariamente per andare in pensione, NESSUNO ci andrà più. ;o))))
Lore62 1 sett fa su tio
@Thor61 Hahaha...infatti!.. anche perchè più aspetti e più te li mangiano fuori, vedi la tendenza del tasso di conversione...hihihi XD
Thor61 1 sett fa su tio
@Lore62 Infatti la mia considerazione nasceva proprio da la. ;o))))
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 09:49:01 | 91.208.130.85