Keystone
SVIZZERA
04.09.2019 - 12:010

FFS: risultato in calo a 279 milioni di franchi nel primo semestre

La flessione è del 4,5% su base annua. Passeggeri trasportati in crescita. Treni notturni: aumenta la domanda

BERNA - Le Ferrovie federali svizzere (FFS) hanno registrato nel primo semestre di quest'anno un risultato in calo del 4,5% su base annua a 279 milioni di franchi. Lo hanno comunicato oggi le FFS precisando che a livello operativo il 2019 resta un anno impegnativo.

I passeggeri trasportati quotidianamente sono stati 1,29 milioni, in crescita del 3,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Ciò è dovuto alla crescita di base nel traffico viaggiatori, ma anche all'elevata domanda di biglietti risparmio offerti in maggior numero. "Il buon risultato semestrale" lascia margine di manovra per una riduzione dei prezzi e miglioramenti del servizio per ulteriori 60 milioni di franchi.

L'anno a livello operativo resta impegnativo e ciò tra l'altro a causa del ritardo nella fornitura dei treni bipiano di Bombardier per il traffico a lunga percorrenza e i numerosi cantieri per lavori di costruzione e di manutenzione. Questo ha comportato da un lato la scarsità di risorse per quanto riguarda il personale e il materiale rotabile e, dall'altro, ha richiesto ai collaboratori FFS molto lavoro supplementare.

L'anno in corso è stato inoltre offuscato dal tragico incidente sul lavoro costato la vita a un controllore 54enne a inizio agosto alla stazione di Baden (AG). Le FFS hanno attuato le prime misure immediate e avviato ulteriori controlli speciali. La Gestione della sicurezza FFS esamina a fondo le notifiche e le segnalazioni dei collaboratori. Il Servizio d'inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI) sta indagando sull'incidente.

Aumento domanda di treni notturni - Il risultato semestrale nel traffico viaggiatori è stato di 124,3 milioni di franchi rispetto ai 115,2 milioni dell'anno precedente, indicano le FFS, aggiungendo che il motivo principale risiede nell'evoluzione positiva dei ricavi. Il numero di viaggiatori-chilometri è salito nel complesso del 6,2%: del 4,0% nel traffico regionale e del 7,0% nel traffico a lunga percorrenza.

Anche il traffico viaggiatori internazionale si è sviluppato positivamente nella prima metà dell'anno. La domanda di treni notturni, ad esempio verso Amburgo e Berlino, è cresciuta ed esprime l'esigenza sempre più sentita dai clienti di coprire grandi distanze in treno, nel rispetto dell'ambiente. Con l'orario 2020, le FFS potenzieranno il traffico internazionale viaggiatori su rotaia per offrire ai clienti un'alternativa ai voli.

La situazione finanziaria nel traffico merci rimane difficile: il risultato di FFS Cargo Svizzera è sceso da 2,16 milioni di franchi un anno fa a 0,25 milioni, nonostante la riduzione di 9 milioni di franchi delle indennità statali, indica il comunicato.

Nel settore Immobili il risultato semestrale è stato di 179 milioni di franchi (stesso periodo anno precedente 147 milioni di franchi). Tale incremento è riconducibile anche agli utili da vendite di immobili per 56 milioni di franchi, precisa la nota.

La puntualità dei clienti nel traffico viaggiatori è stabile al 90,7%, esattamente come lo scorso anno, mentre la puntualità di coincidenza è leggermente peggiorata al 97,0% (anno precedente: 97,2%). Nella Svizzera occidentale e in Ticino nonché su singole tratte i valori sono inferiori, aggiunge la nota.

1 mese fa Andreas Meyer rassegna le dimissioni da CEO delle FFS
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-17 14:04:52 | 91.208.130.85