I salari reali saranno aumentati di 100 franchi al mese.
SVIZZERA
05.07.2019 - 14:520

Nuovo CCL per gli installatori elettricisti

Il nuovo contratto - che prevede una maggior flessibilità del lavoro, aumenti in busta paga e una migliore protezione degli apprendisti - entrerà in vigore con il primo gennaio 2020

BERNA - Le parti sociali del settore degli installatori elettricisti hanno concordato un nuovo contratto collettivo di lavoro, che entrerà in vigore il primo gennaio 2020. Lo annunciano congiuntamente l'associazione di categoria EIT.Swiss e i sindacati Unia e Syna.

Il nuovo contratto prevede una flessibilizzazione del lavoro, aumenti in busta paga, una migliore protezione degli apprendisti e una formazione continua ampliata.

Il sistema retributivo sarà semplificato con la fissazione di un unico salario minimo per ciascuna categoria professionale. I salari reali saranno aumentati di 100 franchi al mese e le retribuzioni minime per gli installatori elettricisti saliranno a 5'000 franchi dall'inizio del 2021. L'intesa è già stata approvata dai sindacati. I delegati dei datori di lavoro si pronunceranno il prossimo settembre.
 
 

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-24 12:01:04 | 91.208.130.87