Keystone
SVIZZERA
24.03.2019 - 14:150

Accordo quadro: gli impresari costruttori chiedono garanzie

La Società Svizzera degli Impresari-Costruttori è favorevole ad un accordo quadro istituzionale con l'Ue

BERNA - La Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC) è in linea di massima favorevole ad un accordo quadro istituzionale con l'Ue, ma chiede nuovi negoziati sulle misure di accompagnamento e garanzie sul partenariato sociale.

«I partner sociali svizzeri devono essere riconosciuti espressamente come i responsabili dell'attuazione delle misure di accompagnamento in Svizzera», precisa un comunicato diramato oggi. La SSIC chiede di rinegoziare il Protocollo 1 per garantire che anche in futuro le commissioni paritetiche continuino a monitorare le disposizioni in materia di tutela del lavoro e dei salari.

Secondo gli impresari costruttori servono concessioni chiare da parte della UE per quanto riguarda le misure di accompagnamento e la protezione dei salari. È necessario che vengano garantite esplicitamente alcune eccezioni per i singoli Paesi quanto ai termini di preavviso per le aziende che distaccano lavoratori in Svizzera, l'obbligo di versamento di cauzione e l'obbligo di documentazione per gli indipendenti.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-20 00:07:52 | 91.208.130.85